Tag: orologio scheletrato Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • admin 14:25 il 8 May 2019 Permalink |
    Etichette: , , , , orologio scheletrato, , , ,   

    Zenith sarà grande con un doppio tourbillon 

    Due anni fa Zenith ha introdotto il rivoluzionario Defy El Primero 21, l’unico cronografo automatico ad alta frequenza che misura i centesimi di secondo. Nel 2019, la Manifattura svizzera compie un altro grande passo avanti con il doppio tourbillon Defy El Primero. Zenith propone questo cronografo in due edizioni limitate.

    Con la collezione Defy, Zenith continua a introdurre innovazioni e fissare nuovi standard. Al Defy El Primero 21, il primo cronografo meccanico di serie che permette di misurare un centesimo di secondo, è seguito dal Defy Lab, l’orologio meccanico più preciso del mondo. E ora Zenith presenta il doppio tourbillon Defy El Primero come ultimo modello. La combinazione di due tourbillon e un centesimo di secondo di cronografo è caratterizzata da qualità eccezionali.
    Zenith ha sviluppato due tourbillon per il doppio tourbillon Defy El Primero. Uno di questi tourbillon (quello a ore 10) è accoppiato al cronografo e lo controlla misurando i centesimi di secondo. Con una frequenza di 50 Hz e una gabbia che ruota completamente ogni cinque secondi, questo tourbillon è il più veloce al mondo. Esso guida la lancetta del cronografo ad una velocità di un giro completo del quadrante al secondo. Il secondo tourbillon (a ore 8) funziona ad una frequenza di 5 Hz e regola il ritmo dell’orologio – ore, minuti e secondi.

    Sulla base di questa doppia architettura, due barili speciali, uno per l’orologio e uno per il cronografo, immagazzinano e forniscono l’energia. L’orologio ha una riserva di carica di 60 ore, il cronografo al centesimo di secondo ha una riserva di carica di 50 minuti. Il successore del leggendario El Primero del 1969, il nuovo El Primero 9020 ore, minuti e centesimi di secondo cronografo aziona un secondo cronografo. Dispone inoltre di contatori 60 secondi e 30 minuti (a ore 6 e 9) e di una riserva di carica cronografica a ore 12.

    Il doppio tourbillon Defy El Primero si distingue anche per la sua potente estetica. L’El Primero 9020 e i suoi 311 componenti sono completamente esposti dal suo quadrante generosamente aperto, accentuato da una finitura bicolore, una nuova firma dei movimenti di alta orologeria Zenith.

    Sia che si tratti del platino o delle caratteristiche superfici satinate e lucide della collezione e di un vetro zaffiro o di un fondello in carbonio, la cassa è impermeabile fino a 10 atm. Viene fornito con un cinturino in caucciù nero rivestito di pelle di alligatore o Cordura.

    Il nuovo doppio tourbillon Defy El Primero è disponibile in versione platino e in versione carbonio; ne verranno prodotti 10 del primo, 50 del secondo.

     
  • admin 09:07 il 7 February 2019 Permalink |
    Etichette: , Chronoswiss, , , , , orologio scheletrato,   

    Scheletro del grande regolatore di volo di Chronoswiss 

    Chronoswiss presenterà una nuova versione del suo Flying Grand Regulator Skeleton, un’edizione limitata per il 2019, al Baselworld di quest’anno. Vi daremo una prima occhiata al nuovo modello rigorosamente limitato.

    Nel Flying Grand Regulator Skeleton, l’orologiaio si concentra interamente sull’essenziale. Chronoswiss ha in gran parte rinunciato al quadrante e ha anche rimosso la maggior parte del materiale superfluo dal movimento. Grazie ai contorni chiari del calibro, lo scheletro appare tanto sorprendente quanto contemporaneo. Questo effetto è ulteriormente esaltato dallo schema cromatico dinamico. Un’attrazione assoluta, oltre alle lancette di un rosso vivo, è la scala oraria tridimensionale a forma di imbuto, che risplende di un giallo-arancio intenso e forma così il massimo contrasto con gli elementi neri galvanici. La lacca speciale semitrasparente accentua la macinazione tonda dell’imbuto.
    Sotto la lancetta dei minuti, una controparte più piccola in rosso a specchio invertito su una scala miniaturizzata centrale rappresenta esattamente quelle aree della scala dei minuti che sono nascoste alla vista dalla sovrapposizione della grande scala con l’imbuto delle ore. Questo design rende il design del Flying Grand Regulator Skeleton Limited Edition 2019 un piacere spensierato, poiché il minuto può sempre essere letto con precisione.
    Vetro zaffiro sul quadrante.

    Tecnicamente, il movimento a carica manuale, esteticamente gradevole, è caratterizzato da un meccanismo di arresto al secondo. Il calibro C.677S opera ad una frequenza di 2,5 Hz o 18.000 vibrazioni al secondo e fornisce una riserva di carica di circa 46 ore. Si può vedere, con tutti i suoi ornamenti, non solo attraverso il quadrante scheletrato, ma anche attraverso il fondello in vetro.
    Il movimento meccanico si trova in una cassa in acciaio inossidabile del diametro di 44 mm, resistente all’acqua fino a 3 bar. La lunetta è parzialmente scanalata.

    Il Flying Grand Regulator Skeleton Limited Edition 2019 è limitato a 30 orologi. Gli orologi sono dotati di cinturino in pelle di coccodrillo in look hornback.

     
  • admin 08:24 il 5 December 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , , , , orologio scheletrato, , Tonneau   

    I nuovi modelli Cartier Privé Tonneau 

    Cartier introduce regolarmente nuovi modelli nella sua collezione Privé e li mette in evidenza. Quest’anno, il produttore ha curato il suo Tonneau. È stato lanciato più di 100 anni fa e doveva diventare il modello di tutta una serie di orologi moderni. Nel corso degli anni, la sua forma inizialmente eccentrica è diventata sempre più evidente e la sua curvatura si è adattata al polso come nessun altro orologio prima d’ora.
    I nuovi modelli – il Tonneau Large e il Tonneau XL Dual Time Skeleton – saranno presentati ufficialmente al SIHH 2019.

    Il Tonneau Grande

    Cartier propone due versioni di questo modello: una in oro rosa con quadrante champagne e una in platino con quadrante argento. Le custodie misurano 46,1 x 26,2 x 8,8,8 mm e si incurvano delicatamente per adattarsi al polso per un comfort superiore. La lunetta monopezzo forma una linea ininterrotta con gli attacchi dei cinturini integrati nella cassa.
    Le lancette blu disegnano i loro cerchi sopra il quadrante con i numeri romani lucidati e rodiato.

    Il Tonneau Large in platino ha un cabochon di rubino nella corona ed è limitato a 100 pezzi, mentre il modello in oro rosa ha un cabochon di zaffiro e non è limitato.
    All’interno di questi orologi si trova il nuovo calibro di manifattura MC 1917. Il movimento a carica manuale ha una riserva di carica di almeno 38 ore.

    Il Tonneau XL Dual Time Skeleton di Tonneau XL

    Il Tonneau XL Dual Time Skeleton con 52,4 mm di lunghezza e 29,8 mm di larghezza è anche più grande, anche se questi modelli rimangono molto sottili con meno di 12 mm di altezza. Tecnicamente, sono identici e Cartier propone di nuovo una versione in oro rosa e una in platino. Questo tonneau è una reinterpretazione dei modelli Dual Time degli anni ’90.
    Nel Tonneau XL Dual Time Skeleton, Cartier è riuscita a far seguire alla curvatura della cassa il calibro 9919 MC con i suoi ingranaggi disposti linearmente. Il produttore ha scheletrato il movimento a carica manuale fino all’estremo e il risultato è impressionante. Premendo il pulsante a ore 4 è possibile impostare facilmente la seconda ora: ad ogni pressione salta di un’ora in avanti. Fornisce inoltre una riserva di carica di almeno 60 ore.
    Il movimento scheletrato conferisce alla complicazione classica una nobile leggerezza; Cartier ha creato una perfetta armonia tra forma e funzione, cassa e movimento.

    Il Tonneau XL Dual Time Skeleton, così come lo scheletro a tempo doppio, così come il
    Tonneau Large, disponibile in oro rosa o platino o (fino a 20 pezzi) con diamanti taglio baguette.

    Anche il bracciale in pelle Cartier è fissato in queste due nuove versioni del Tonneau con le distintive viti. A seconda della versione, è disponibile in grigio, marrone o blu, ma sempre in pelle di alligatore.

     
  • admin 12:54 il 14 August 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , orologio scheletrato   

    Collezione Chaos: Fiona Krüger introduce Mechanical Entropy 

    Nel 2013 Fiona Krüger ha fondato il suo primo marchio di orologi. La sua prima collezione fu il “Teschio”. Ed ora c’è la seconda collezione, la “Chaos Collection” con il primo modello, l'”Mechanical Entropy”. E non è tutto, Krüger sviluppa anche progetti per altri marchi creativi di alta orologeria. Può contare sulle collaborazioni con Speake-Marin, Fabergé e L’EPEE 1839.
    Il designer ha un background in arte e design di prodotto. Al centro del suo lavoro c’è la passione per gli oggetti artigianali, l’artigianato e la tradizione. Fiona Krüger combina tutto questo con una visione aperta del mondo e ne mette ogni grammo nel design dei suoi orologi.

    Per la Chaos Collection, Krüger si è ispirato alla questione fondamentale del tempo. E anche se sappiamo tutti intuitivamente che il tempo avanza (sappiamo che il bicchiere rotto non si compone più e il latte versato non si sposta di nuovo nel bicchiere). Con il passare del tempo, le cose passano da uno stato d’ordine a uno stato di disordine, il caos – ma mai nella direzione opposta. E Fiona Krüger voleva rappresentare queste leggi fondamentali in un orologio. Si è ispirata al lavoro di artisti del dadaismo.

    Krüger voleva catturare la sensazione dello scorrere del tempo e presentarlo dinamicamente, e l’immagine di un’esplosione le sembrava a lei più appropriata. (O per i fan di Star Wars tra voi la rappresentazione di un salto nella velocità della luce….) Questo rende l’Mechanical Entropy statica in sé, ma meravigliosamente dinamica e permette a chi lo indossa di sentire il passare del tempo. L’intero orologio è subordinato alla bellezza del calibro. La cassa in titanio è minimalista, lucida e opaca nelle sue parti, con ampie aperture sul fronte e sul retro e generose dimensioni 48 x 40 mm. È stato eliminato il classico quadrante. Una mano laccata bianca si occupa delle ore, una mano scheletrata, anch’essa laccata, si occupa dei minuti. Le indicazioni dell’ora sono stampate all’interno del vetro zaffiro e conferiscono profondità al disegno.

    La Chaos Collection è anche il primo calibro esclusivo disegnato dalla stessa Fiona Krüger e prodotto in collaborazione con Agenhor: Il Calibro del Caos. Il movimento è stato concepito come immagine di un’esplosione, un’istantanea dello scorrere del tempo. Krüger non si è concentrato a mantenere il movimento il più piccolo e compatto possibile, ma si è piuttosto allungato. Gli ingranaggi rotti per ore e minuti sono stati spostati fuori dal centro e sono visibili attraverso le cavità del quadrante. Il movimento meccanico a carica manuale ha una riserva di carica di 50 ore e ogni volta che lo si carica, si anima un’esplosione ottica. Per esaltarne gli effetti, il movimento è stato sottoposto a varie tecniche di perfezionamento.

    Gli orologi sono dotati di cinturino in tessuto cucito a mano.

     
  • admin 12:20 il 2 May 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , orologio scheletrato, , ,   

    Angelus si spinge verso nuove profondità con l’U50 Diver Tourbillon 

    Angelus è stato un produttore di orologi che si è impegnato sin dall’inizio per i modelli piuttosto insoliti. Adesso, egli presenta la sua ultima creazione: un orologio da sub, l’U50 Diver Tourbillon. E come conosciamo Angelus, naturalmente questo segnatempo è anche un’eccellente opera di alta orologeria. L’U50 Diver Tourbillon è il primo orologio subacqueo del produttore, ed è stato subito portato in alto, perché l’orologio è scheletrato e mostra una costruzione unica.

    L’U50 Diver Tourbillon offre tutte le caratteristiche che ci si aspetta da un orologio da sub; esso inoltre, è sportivo ed elegante, potente e in grado di affrontare tutte le sfide che gli vengono poste. Sia sul livello del mare che sott’acqua.

    Invece di avere un quadrante continuo l’Angelus U50 Diver Tourbillon ci presenta un’architettura aperta, un anello di contrasto blu e giallo di vernice e con un rivestimento di Super-LumiNova sugli indici. Le lancette sono state ideate in modo che alimenta l’U50 Diver Tourbillon, è il calibro A-300 che è stato creato da Angelus già in partenza come un movimento scheletro, invece di scheletrare un impianto esistente. Anche se esso è leggero, attraverso i suoi ponti stabili e il fatto che i suoi elementi principali come le ruote e le canne che sono fissate tra due piastre, l’U50 Diver Tourbillon presenta un’estrema robustezza. Questo design sostituisce la consueta combinazione di piastra principale e ponti aumentando la resistenza. A ciò contribuisce anche il tipico design a sei raggi di Angelus.

    Il corpo in titanio, leggero ma robusto, ha un diametro di 45 mm e due corone a vite grandi. Con la corona nella posizione sulle ore 4, l’orologio viene ricaricato e l’ora è impostata; con la corona in posizione sulle ore 2 del rotante unidirezionale viene regolato l’anello interno, che sostituisce le lunette esterne convenzionali negli orologi subacquei. Sul lato apposto (sulle ore 9) c’è la valvola dell’elio, che consente anche al subacqueo di fare delle immersioni sature. L’U50 Diver Tourbillon è impermeabile fino a 300 metri.

    Il calibro A-300 fornisce l’energia per le ore, i minuti e piccoli secondi, così come per un tourbillon volante. Esso funziona su una frequenza di 4 Hz ed è stato rifinito da Angelus secondo gli standard dell’Alta Orologeria.

    L’Angelus U50 Diver Tourbillon è dotato di cinturino in caucciù nero.

     
  • admin 12:25 il 19 February 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , , , , orologio scheletrato, ,   

    Audemars Piguet: 25 anni del Royal Oak Offshore Tourbillon Chronograph 

    Venticinque anni fa, Audemars Piguet ha presentato per la prima volta il suo Royal Oak Offshore nel mondo degli orologi. Da allora, il produttore ha presentato più  di 120 numeri di riferimento di questo modello di 42 mm con vari materiali, come ad esempio in acciaio inossidabile, titanio, oro e platino. E ora, come anteprima della SIHH 2018, Audemars Piguet presenta un nuovissimo cronografo Royal Oak Offshore Tourbillon con un design completamente nuovo del quadrante in due versioni differenti.
    entrambi i modelli sono ispirati al cronografo precedente Royal Oak Offshore Tourbillon, ma hanno un movimento completamente rielaborato e disegnato esclusivamente per celebrare il 25° anniversario della collezione.

    Il nuovo cronografo di Audemars Piguet, Royal Oak Offshore Tourbillon Chronograph si presenta con un quadrante nuovo e un design completamente rielaborato. La lunetta è più stretta e di conseguenza il quadrante è più grande. Tuttavia, il design caratteristico rimane riconoscibile, la lunetta come in precedenza, ottagonale rispetto alla cassa straordinariamente angolare. Chiaramente non è possibile non vedere le immancabili viti esagonali.
    Il quadrante rivela il movimento sottostante e il Tourbillon in posizione prominente sulle ore nove. Sulle ore tre è stato posizionato il contatore dei 30 minuti del cronografo. Audemars Piguet ha tenuto i ponti scheletrati. Essi si estendono dalle viti verso l’interno sul quadrante. Hanno una forma insolita e offrono al quadrante del nuovo Royal Oak un volto completamente nuovo e senza precedenti. Al di sopra del movimento, ruotano le lancette delle ore, dei minuti e dei secondi; le prime due sono a scheletrato e dotate di un rivestimento di Super-LumiNova.

    All’interno di questo cronografo opera il movimento con il calibro 2947. Il movimento meccanico funziona a una frequenza di 3 Hz o 21.600 alternanze all’ora e mette a disposizione una riserva di carica di almeno 173 ore (oltre sette giorni).
    Così come nei modelle precedenti, si ha mantenuto la combinazione dei materiali utilizzati per i Royal Oak Offshore. Anche qui la corona e i pulsanti sono stati costruiti in ceramica anziché in metallo e gomma.
    La cassa ha un diametro di 45 millimetri ed è impermeabile fino a 100 metri.

    La nuova serie speciale è disponibile in acciaio inossidabile oppure in oro rossa; entrambe le varianti sono limitate a 50 pezzi per ognuna; un prezzo non è ancora stato annunciato da Audemars Piguet.
    Entrambi i cronografi Royal Oak Offshore Tourbillon sono dotati di un cinturino in caucciù nero.