Tag: tourbillon Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • admin 14:25 il 8 May 2019 Permalink |
    Etichette: , , , , , , tourbillon, ,   

    Zenith sarà grande con un doppio tourbillon 

    Due anni fa Zenith ha introdotto il rivoluzionario Defy El Primero 21, l’unico cronografo automatico ad alta frequenza che misura i centesimi di secondo. Nel 2019, la Manifattura svizzera compie un altro grande passo avanti con il doppio tourbillon Defy El Primero. Zenith propone questo cronografo in due edizioni limitate.

    Con la collezione Defy, Zenith continua a introdurre innovazioni e fissare nuovi standard. Al Defy El Primero 21, il primo cronografo meccanico di serie che permette di misurare un centesimo di secondo, è seguito dal Defy Lab, l’orologio meccanico più preciso del mondo. E ora Zenith presenta il doppio tourbillon Defy El Primero come ultimo modello. La combinazione di due tourbillon e un centesimo di secondo di cronografo è caratterizzata da qualità eccezionali.
    Zenith ha sviluppato due tourbillon per il doppio tourbillon Defy El Primero. Uno di questi tourbillon (quello a ore 10) è accoppiato al cronografo e lo controlla misurando i centesimi di secondo. Con una frequenza di 50 Hz e una gabbia che ruota completamente ogni cinque secondi, questo tourbillon è il più veloce al mondo. Esso guida la lancetta del cronografo ad una velocità di un giro completo del quadrante al secondo. Il secondo tourbillon (a ore 8) funziona ad una frequenza di 5 Hz e regola il ritmo dell’orologio – ore, minuti e secondi.

    Sulla base di questa doppia architettura, due barili speciali, uno per l’orologio e uno per il cronografo, immagazzinano e forniscono l’energia. L’orologio ha una riserva di carica di 60 ore, il cronografo al centesimo di secondo ha una riserva di carica di 50 minuti. Il successore del leggendario El Primero del 1969, il nuovo El Primero 9020 ore, minuti e centesimi di secondo cronografo aziona un secondo cronografo. Dispone inoltre di contatori 60 secondi e 30 minuti (a ore 6 e 9) e di una riserva di carica cronografica a ore 12.

    Il doppio tourbillon Defy El Primero si distingue anche per la sua potente estetica. L’El Primero 9020 e i suoi 311 componenti sono completamente esposti dal suo quadrante generosamente aperto, accentuato da una finitura bicolore, una nuova firma dei movimenti di alta orologeria Zenith.

    Sia che si tratti del platino o delle caratteristiche superfici satinate e lucide della collezione e di un vetro zaffiro o di un fondello in carbonio, la cassa è impermeabile fino a 10 atm. Viene fornito con un cinturino in caucciù nero rivestito di pelle di alligatore o Cordura.

    Il nuovo doppio tourbillon Defy El Primero è disponibile in versione platino e in versione carbonio; ne verranno prodotti 10 del primo, 50 del secondo.

     
  • admin 08:35 il 20 December 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , , , , , tourbillon   

    Novità in carbonio: la collezione Carrera di TAG Heuer Carrera 

    Nei nuovi modelli TAG Heuer, l’orologeria d’avanguardia incontra materiali innovativi. Tre nuovi orologi Carrera limitati sono disponibili in versione limitata in carbonio.
    La linea Carrera ha molti appassionati tra gli appassionati di orologi per la sua reputazione e il suo legame con il mondo del motorsport, ma anche per i moderni segnatempo che compongono questa collezione. Ora TAG Heuer ha aggiunto tre nuove versioni con un carattere tutto suo, anche con tourbillon.

    TAG Heuer Carrera Carbonio

    Questi primi due modelli delle tre nuove aggiunte sono identici nella costruzione, ma si distinguono per alcune differenze ottiche: la combinazione di carbonio con oro rosa o rodio blu. Entrambi i cronografi sono dotati di quadrante nero con rivestimento in oro rosa o lumeggiature blu. TAG Heuer ha deciso di rendere parzialmente visibile il disco della data scheletrato, con la finestrella della data a ore 5. Un vetro zaffiro si trova sopra i quadranti.
    Le casse in titanio hanno un diametro di 43 mm e sono rivestite in PVD nero. La lunetta in carbonio è dotata di una scala tachimetrica che ricorda il passato delle corse. Le custodie sono impermeabili fino a 10 bar. All’interno si trova il calibro TAG Heuer Calibre Heuer 02. Il movimento di manifattura fornisce una riserva di carica di almeno 80 ore.

    TAG Heuer Carrera Carrera Carbon Tourbillon Phantom

    Questo tourbillon è dotato di un quadrante nero scheletrato opalino. TAG Heuer ha dotato le funzioni cronografiche di un rivestimento nero dorato, nonché gli indici e le lancette, anch’esse dotate di Super-LumiNova. Il Tourbillon si fonde con il quadrante grazie al suo rivestimento nero.
    Il TAG Heuer Carrera Carbon Tourbillon Phantom è equipaggiato con il Calibre Heuer 02T. I componenti meccanici del movimento sono di colore nero intenso, da cui deriva il nome “Phantom”. Il movimento automatico certificato dal COSC ha una riserva di carica di circa 65 ore.
    Il calibro si trova in una cassa in titanio con rivestimento PVD nero, diametro di 45 mm e resistenza all’acqua di 10 bar.

    Il Carrera Carbon TAG Heuer Carrera Carbon in blu è limitato a 750 pezzi, la versione in oro rosa a 350 pezzi. Ci saranno 500 TAG Heuer Carrera Carrera Carbon Tourbillon Phantom disponibili.

     
  • admin 12:37 il 26 September 2018 Permalink |
    Etichette: , , , Frederique Constant, , , , , tourbillon   

    Frederique Constant festeggia il suo 30° anniversario 

    Frederique Constant ha celebrato il suo 30° anniversario a settembre – e naturalmente ha pubblicato un’edizione limitata per l’occasione. La Manifattura del Tourbillon a calendario perpetuo è limitata e incarna ancora una volta lo spirito visionario del marchio, la determinazione e la passione per la competenza orologiera. Dopo lo sviluppo del primo movimento interno – il calibro Heart Beat – nel 2004, del primo Tourbillon proprio nel 2008 e dello sviluppo di un calendario perpetuo, il calendario Tourbillon perpetuo è solo il passo logico successivo nello sviluppo di Frederique Constant.

    Come un normale calendario annuale, il calendario perpetuo visualizza anche il giorno della settimana, la data e il mese, ma richiede meno correzioni. La complicazione non solo tiene conto del numero di giorni di ogni mese, ma visualizza anche l’anno e non ha bisogno di essere corretto anche negli anni bisestili. Una volta effettuate tutte le impostazioni necessarie, il meccanismo calcola i mesi con 30 e 31 giorni, i 28 giorni di febbraio e il ciclo dell’anno bisestile con il 29 febbraio ricorrente ogni quattro anni. Normalmente, il Calendario Perpetuo richiede una correzione manuale solo dopo 400 anni. A causa di un’eccezione nel calendario gregoriano, tuttavia, l’orologio ha bisogno di una correzione già il 1° marzo 2100.
    Le funzioni delle ore e dei minuti vengono regolate tramite la corona. A ore 12 il quadrante indica i mesi e l’anno bisestile, a ore 3 la data e a ore 9 i giorni feriali.
    La gabbia del tourbillon si trova in un’apertura del quadrante a ore 6, dove la lancetta integrata gira di un minuto e funge da contatore dei secondi. Ogni gabbia è stata numerata da Frederique Constant sulla piastra superiore secondo il numero limite della cassa. Ci sono 88 modelli in acciaio inossidabile e 30 in oro rosa. Inoltre, il produttore ha fornito due orologi con quadrante scheletrato. Le altre versioni sono dotate di quadrante argentato con Clous de Paris guilloché e numeri romani stampati.

    La funzione principale del tourbillon è quella di compensare gli effetti della gravità della terra su un movimento in posizione verticale. Il nuovo FC-975 è un movimento di fabbricazione automatica con una grande complicazione. Utilizzando materiali come il silicone, Frederique Constant è riuscita ad eliminare gli svantaggi delle tradizionali ruote di scappamento e ancoraggi. Ciò è vantaggioso anche per il Tourbillon, in quanto l’energia può essere utilizzata in modo più efficiente riducendo la resistenza all’attrito. Un altro effetto positivo è che l’olio lubrificante diventa superfluo.
    La gabbia del tourbillon è composta da 80 componenti. Per ottenere la massima precisione, Frederique Constant aggiunge piccoli pesi alla gabbia per creare un equilibrio perfetto.

    Il meccanismo del Tourbillon a calendario perpetuo di Frederique Constant fornisce una riserva di carica di 38 ore e funziona ad una frequenza di 4 Hz.
    Il movimento è alloggiato in una cassa in acciaio inossidabile o in oro rosa del diametro di 42 mm. Il fondello della cassa è realizzato in vetro zaffiro in entrambe le versioni, in modo che anche il movimento possa essere visualizzato. La cassa in acciaio inossidabile è impermeabile fino a 5 atm, la cassa in oro rosa fino a 3 atm.

    Il Tourbillon Manufacture Calendario Perpetuo viene fornito con un cinturino in pelle di alligatore marrone.

     
  • admin 12:20 il 2 May 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , , , , tourbillon   

    Angelus si spinge verso nuove profondità con l’U50 Diver Tourbillon 

    Angelus è stato un produttore di orologi che si è impegnato sin dall’inizio per i modelli piuttosto insoliti. Adesso, egli presenta la sua ultima creazione: un orologio da sub, l’U50 Diver Tourbillon. E come conosciamo Angelus, naturalmente questo segnatempo è anche un’eccellente opera di alta orologeria. L’U50 Diver Tourbillon è il primo orologio subacqueo del produttore, ed è stato subito portato in alto, perché l’orologio è scheletrato e mostra una costruzione unica.

    L’U50 Diver Tourbillon offre tutte le caratteristiche che ci si aspetta da un orologio da sub; esso inoltre, è sportivo ed elegante, potente e in grado di affrontare tutte le sfide che gli vengono poste. Sia sul livello del mare che sott’acqua.

    Invece di avere un quadrante continuo l’Angelus U50 Diver Tourbillon ci presenta un’architettura aperta, un anello di contrasto blu e giallo di vernice e con un rivestimento di Super-LumiNova sugli indici. Le lancette sono state ideate in modo che alimenta l’U50 Diver Tourbillon, è il calibro A-300 che è stato creato da Angelus già in partenza come un movimento scheletro, invece di scheletrare un impianto esistente. Anche se esso è leggero, attraverso i suoi ponti stabili e il fatto che i suoi elementi principali come le ruote e le canne che sono fissate tra due piastre, l’U50 Diver Tourbillon presenta un’estrema robustezza. Questo design sostituisce la consueta combinazione di piastra principale e ponti aumentando la resistenza. A ciò contribuisce anche il tipico design a sei raggi di Angelus.

    Il corpo in titanio, leggero ma robusto, ha un diametro di 45 mm e due corone a vite grandi. Con la corona nella posizione sulle ore 4, l’orologio viene ricaricato e l’ora è impostata; con la corona in posizione sulle ore 2 del rotante unidirezionale viene regolato l’anello interno, che sostituisce le lunette esterne convenzionali negli orologi subacquei. Sul lato apposto (sulle ore 9) c’è la valvola dell’elio, che consente anche al subacqueo di fare delle immersioni sature. L’U50 Diver Tourbillon è impermeabile fino a 300 metri.

    Il calibro A-300 fornisce l’energia per le ore, i minuti e piccoli secondi, così come per un tourbillon volante. Esso funziona su una frequenza di 4 Hz ed è stato rifinito da Angelus secondo gli standard dell’Alta Orologeria.

    L’Angelus U50 Diver Tourbillon è dotato di cinturino in caucciù nero.

     
  • admin 12:25 il 19 February 2018 Permalink |
    Etichette: , , , , , , , , , tourbillon   

    Audemars Piguet: 25 anni del Royal Oak Offshore Tourbillon Chronograph 

    Venticinque anni fa, Audemars Piguet ha presentato per la prima volta il suo Royal Oak Offshore nel mondo degli orologi. Da allora, il produttore ha presentato più  di 120 numeri di riferimento di questo modello di 42 mm con vari materiali, come ad esempio in acciaio inossidabile, titanio, oro e platino. E ora, come anteprima della SIHH 2018, Audemars Piguet presenta un nuovissimo cronografo Royal Oak Offshore Tourbillon con un design completamente nuovo del quadrante in due versioni differenti.
    entrambi i modelli sono ispirati al cronografo precedente Royal Oak Offshore Tourbillon, ma hanno un movimento completamente rielaborato e disegnato esclusivamente per celebrare il 25° anniversario della collezione.

    Il nuovo cronografo di Audemars Piguet, Royal Oak Offshore Tourbillon Chronograph si presenta con un quadrante nuovo e un design completamente rielaborato. La lunetta è più stretta e di conseguenza il quadrante è più grande. Tuttavia, il design caratteristico rimane riconoscibile, la lunetta come in precedenza, ottagonale rispetto alla cassa straordinariamente angolare. Chiaramente non è possibile non vedere le immancabili viti esagonali.
    Il quadrante rivela il movimento sottostante e il Tourbillon in posizione prominente sulle ore nove. Sulle ore tre è stato posizionato il contatore dei 30 minuti del cronografo. Audemars Piguet ha tenuto i ponti scheletrati. Essi si estendono dalle viti verso l’interno sul quadrante. Hanno una forma insolita e offrono al quadrante del nuovo Royal Oak un volto completamente nuovo e senza precedenti. Al di sopra del movimento, ruotano le lancette delle ore, dei minuti e dei secondi; le prime due sono a scheletrato e dotate di un rivestimento di Super-LumiNova.

    All’interno di questo cronografo opera il movimento con il calibro 2947. Il movimento meccanico funziona a una frequenza di 3 Hz o 21.600 alternanze all’ora e mette a disposizione una riserva di carica di almeno 173 ore (oltre sette giorni).
    Così come nei modelle precedenti, si ha mantenuto la combinazione dei materiali utilizzati per i Royal Oak Offshore. Anche qui la corona e i pulsanti sono stati costruiti in ceramica anziché in metallo e gomma.
    La cassa ha un diametro di 45 millimetri ed è impermeabile fino a 100 metri.

    La nuova serie speciale è disponibile in acciaio inossidabile oppure in oro rossa; entrambe le varianti sono limitate a 50 pezzi per ognuna; un prezzo non è ancora stato annunciato da Audemars Piguet.
    Entrambi i cronografi Royal Oak Offshore Tourbillon sono dotati di un cinturino in caucciù nero.

     
  • admin 12:17 il 22 June 2017 Permalink |
    Etichette: , de Grisogono, , , , , , tourbillon   

    Geometricamente elegante: de Grisogono New Retro Skeleton Tourbillon 

    Due anni fa Fawaz Gruosi, il fondatore della de Grisogono, ha presentato un orologio, nel quale ci investì sette anni di ricerca e sviluppo: il New Retro. Si tratta di un orologio minimalista con gli angoli arrotondati ed eleganti, le curve ben proporzionate e una struttura complessa. La cassa è composta da due vetri di zaffiro convessi, che quadrano perfettamente. Adesso de Grisogono ha ampliato la serie. La maggior parte conosce de Grisogono molto probabilmente per la sua alta gioielleria e non tanto per i suoi successi nell’ambito della Alta Orologiera. A torto, come prova quest’orologio nuovo.
    Il nuovo Retro Skeleton Tourbillon reinterpreta una complicazione leggendaria in uno modo sensazionale. In questo orologio, le funzioni sono in prima linea, come le convenzioni estetiche subordinati alla tempistica. Senza modificare le dimensioni della cassa oppure del profilo curvo, gli orologiai sono riusciti a rendere il movimento convesso – inclusi i ponti. 

    Il movimento a scheletro è incorniciato da una cassa di vetro zaffiro, che offre una vista panoramica dell’orario. La cassa gioca con gli effetti simmetrici e asimmetrici. Essa misura 44 x 51 mm. Al suo interno, è stato posizionato un tourbillon, che porta la firma e il logo de Grisogono. Il tourbillon sembra pendere liberamente all’interno della cassa. Esso viene tenuto da ponti, che con il loro design ricordano la mascherina delle automobili d’epoca.
    Il movimento a scheletro lineare è orizzontale. Esso è stato posizionato a destra e a sinistra del centro della cassa e si presenta generosamente al suo osservatore permettendo uno sguardo nel suo interno. Sulle ore tre, si trova il cuore del movimento, che è composto dal bilanciere, la molla a spirale e lo scappamento con 83 componenti. I ponti superiori e quelli interiori che tengono tutto il movimento sono rodiati in nero, ornati in oro, e sono stati sabbiati e satinati in alternanza. I bordi sono angolati e la smussatura è stata lucidata a mano. Il bariletto è stato affilato a forma di raggio di sole con un motivo di spirale forata.
    Il calibro dG 31-88 opera ad una frequenza di 21.600 alternanze all’ora e fornisce una riserva di carica di 72 ore. A questo punto vorremmo sottolineare che il movimento visto attraverso il fondo di vetro non ha un aspetto meno impressionante che visto dalla parte anteriore.

    Il New Retro Skeleton Tourbillon è resistente fino a 30 metri e viene tenuto al polso da un cinturino in pelle di alligatore con delle grandi scaglie quadrate.
    L’orologio è disponibile in due versioni, con la cassa in oro bianco oppure in oro rosa. Ciascuna delle versioni è limitata a 25 pezzi.

     
  • admin 07:45 il 16 May 2017 Permalink |
    Etichette: , , , King Gold, , , , tourbillon   

    Associazione: Techframe Ferrari 70 Years Tourbillon Chronograph 

    Per celebrare il 70° anniversario della Ferrari, il marchio automobilistico italiano e il suo partner Hublot lanciano una nuova collezione unica.
    Seguendo lo stesso concetto che il Designer Center della Ferrari utilizza per lo sviluppo di un nuovo veicolo e segnato dalla competenza di Hublot nel campo dell’orologeria, è sorto il nuovo cronografo Techframe Ferrari 70 Years Tourbillon Chronograph, aprendo così un nuovo capitolo nella partnership tra i due marchi.

    ideato dalla Ferrari e prodotto da Hublot – che cosa potrebbe ancora andare storto? L’orologio è il risultato del lavoro di teams che ha avuto inizio dalla Ferrari a Maranello e si è concluso a Nyon presso Hublot. Alla base di questa nuova linea nelle collezioni di Hublot, sta l’idea che si basa sul DNA della Ferrari – una combinazione di potenza, prestazioni e versatilità. Essa viene riflessa, e allo stesso tempo perfezionata ulteriormente nella fabbricazione di Hublot.
    Il Techframe Ferrari 70 Years Tourbillon Chronograph è stato ideato sotto la guida del capo designer Flavio Manzoni ed è stato sviluppato secondo lo stesso processo di progettazione, che applica la Ferrari per i sui suoi veicoli. Il punto di partenza è stato il movimento del cronografo, intorno al quale è stata concepita la cassa. Come in una Ferrari qui la struttura reticolare forma una massima resistenza con il minimo peso.

    La struttura nera del quadrante tiene i contatori del cronografo e garantisce allo stesso tempo una perfetta leggibilità. La corona sulle ore 04:00 riduce le dimensioni del l’orologio e ne sottolinea l’aspetto aerodinamico. Il pulsante rosso ottimizza l’ergonomia del design.
    La cassa ha una struttura modulare ed è costituita da tre componenti. Presenta un centro scheletrato, una cassa e il fondo della cassa.

    Questo cronografo con alta tecnologia, viene azionato da un cronografo Tourbillon, che è stato concepito e sviluppato da Hublot. Il calibro HUB6311 è un movimento meccanico a carica manuale. Ha una riserva di carica di 5 giorni. Il tourbillon è visible sul quadrante e effettua una volta ogni minuto una rotazione completa.
    Sul quadrante posizionato sulle ore 09:00 è visible il logo della Ferrari, sulle ore 05:00 il logo di Hublot. Il vetro zaffiro consente di seguire il lavoro del meccanismo e allo stesso tempo lo protegge. La divisione minuti è stata apposta sull’anello rotante della lunetta. Il quadrante nero opaco è collegato con il vetro zaffiro, tenendo il contatore doppio dei mezzi secondi sulle ore 03:00, il contatore dei minuti sulle ore 11:00, e la ruota colonna sulle ore 01:00.

    Il Techframe Ferrari 70 Years è disponibile in tre diverse versioni in King Gold, PEEK carbonio e titanio. Ognuna delle tre varianti è disponibile in 70 copie.
    Ogni orologi è completato da un cinturino in caucciù.

     
  • admin 10:52 il 9 May 2017 Permalink |
    Etichette: , , , , , tourbillon,   

    Vacheron Constantin: Malte Tourbillon e Malte modello piccolo 

    La linea di collezione Malte di Vacheron Constantin incorpora un’estetica trattenuta e la leggendaria forma tonneau viene variata in diverse versioni. Quest’anno la collezione si arricchisce di due nuovi modelli. Il primo è un tourbillon con il quadrante color ardesia, e il secondo un orologio da donne che presenta in maniera eccellente il suo quadrante in madreperla e il braccialetto in un bel fucsia forte.

    Dal 1912, la forma tonneau è parte integrante del patrimonio di design di Vacheron Constantin. All’epoca, questa forma coraggiosa aveva un qualcosa di una rivoluzione che iniziava una rottura significativa con la tradizionale forma circolare degli orologi da tasca fino a quel momento prevalenti. 2012 modelli Malte sono stati prodotti dall’orologiaio svizzero e da allora, essi sono caratterizzati da linee armoniose e moderne, attraverso le quali i modelli esprimono la loro personalità classica e originale.
    Vacheron Constantin varia il design dinamico ed elegante che si adatta facilmente a qualsiasi polso, in diversi modelli della Malte Collection – per le donne come gli uomini.

    Malte Tourbillon

    Da modello unico, con il distintivo di Ginevra certificato, questo modello con Tourbillon a forma di tonneau, presenta una cassa delicatamente dinamica in oro rosa. Essa misura 38 x 48,2 millimetri ed è resistente all’acqua fino a 3 atm.
    Il quadrante color ardesia è sabbiato, ha undici marcatori Baton per le ore e un numero romano applicato in oro rosa. Sulle ore sei domina la gabbia del tourbillon sotto forma di una croce di Malta – il segno distintivo di Vacheron Constantin. Attraverso la disposizione leggermente decentrata delle ore e dei minuti e la bassa frequenza del movimento (solo 18.000 vibrazioni all’ora) è stato possibile di permettere una bella vista del tourbillon su cui è stata posizionata la lancetta dei secondi.

    Esso viene guidato da calibro Malte Tourbillon 2795, un movimento meccanico a carica manuale, che è stato completamente sviluppato e prodotto da Vacheron Constantin. L’orologio offre una riserva di carica di 45 ore.

    Malte modello piccolo

    Come il Malte Tourbillon, il modello Malte piccolo si distingue da una cassa dinamica in oro rosa. Misura 28,4 x 38,7 millimetri ed è resistente all’acqua fino a 3 atm.

    Quest’orologio da donna si caratterizza per il suo fascino femminile così come per la sua raffinatezza. Il quadrante è stato realizzato in madreperla bianca, che è in contrasto con un bel fucsia brillante del bracciale. Il quadrante è leggermente curvo e si completa con le lancette piane che si muovono attraverso i dieci indici delle ore applicati in oro rosa. Il due numeri romani sulle ore sei e sulle ore dodici sottolineano l’estetica della collezione Malte.

    Il modello Malte piccolo viene guidato dal calibro 1400 AS a carica manuale. Esso è costituito da 98 elementi, fornisce l’energia per le ore, i minuti, i e per i piccoli secondi posizionati sulle ore sei, così come una riserva di carica di 40 ore.

     
  • admin 11:31 il 27 March 2017 Permalink |
    Etichette: , , , , , , , , tourbillon   

    Il classico: A. Lange & Söhne Tourbograph Perpetual “Pour le Mérite” 

    A. Lange & Söhne ha aggiunto alla sua serie “Pour le Mérite” un orologio nuovo e, quindi, il quinto modello. In quest’orologio, il costruttore collega l’avviamento tramite la catena e la ruota a vite, tourbillon, cronografo, funzione rattrapante e calendario perpetuo. La combinazione di queste cinque complicazioni rende il Tourbograph Perpetual “Pour le Mérite”, un orologio unico.
    Nell’ottobre 1994, A. Lange & Söhne ha presentato il “Pour le Mérite” e quindi il primo orologio da polso, dove sono stati combinati il tourbillon e l’impulso tramite catena e ruota a vite. Nel 2005 segue un altro modello che collega queste due strutture, il Tourbograph “Pour le Mérite”; un cronografo con la funzione rattrappante. Quest’orologio è stato il modello più complicato della manifattura.

    Adesso A. Lange & Söhne è in grado di dotare questo modello già impressionante di per sé, con un’ulteriore complicazione e ad integrare in aggiunta un calendario perpetuo nel Tourbograph Perpetual “Pour le Mérite”. La costruzione del movimento nella fase di sviluppo ha messo la manifattura sassone di fronte al compito impegnativo di orchestrare l’interazione di meccanismi complessi, in modo da evitare conflitti meccanici o perdite di energia. Per ottenere questo risultato, il meccanismo del calendario perpetuo intorno al tourbillon doveva essere ristrutturato. Tramite il Tourbillon erano disponibili soltanto circa due terzi dello spazio, il che rendeva necessario una riprogettazione del movimento di base. Soprattutto perché il movimento non doveva essere di molto superiore e la cassa doveva essere tenuta piatta.

    Il Tourbograph perpetuo “Pour le Mérite” è la quintessenza dell’orologeria classica. Il quadrante combina i numeri arabi, una pista dei minuti ferrovia circonferenziale, le lancette azzurrate per l’orario, le lancette rodiate in oro per il calendario e i quadranti ausiliari a forma di quadrifoglio. Esso vuole essere un omaggio ai famosi orologi da tasca della ditta A. Lange & Söhne.

    Delle 684 componenti del calibro di manifattura L133.1, 206 sono necessarie per la costruzione del calendario perpetuo, che indicherà con precisione tutti i mesi fino all’anno 2100. Soltanto l’ultimo giorno di febbraio di quell’anno secolare richiede una correzione eccezionale, in modo che il calendario sia regolato correttamente per un intero secolo. I tre quadranti ausiliari della data e dei giorni della settimana sono posizionati sulle ore 12:00 e sulle ore 09:00, l’anno e il mese bisestile invece sulle ore 03:00. Nella metà superiore del datario è stata posizionata la visualizzazione delle fasi lunari.
    Sopra e sotto la corona troviamo i pulsanti tradizionali del cronografo; il pulsante sulle ore 10:00 è responsabile del meccanismo rattrapante. Con il suo aiuto ci si può fermare sulle ore 09:00 scegliere un numero illimitato di volte gli orario intermedi all’interno del giro della lancetta del contatore dei 30 minuti. Con la funzione rattrapante si possono osservare attraverso la parte posteriore in vetro zaffiro della cassa, i meccanismi dettagliati in movimento del Tourbograph Perpetual “Pour le Mérite”.

    E poi c’è il tourbillon, destinato a compensare il movimento meccanico, gli effetti della gravità e la forza in regresso della molle. Esso fa in modo che si riesca a mantenere una maggiore stabilità del meccanismo e della precisione, il che comporta sempre un plus.

    Del Tourbograph Perpetual, A. Lange & Söhne ne produrrà 50 esemplari.

     
  • admin 12:19 il 13 March 2017 Permalink |
    Etichette: , , , , secondo morto, tourbillon   

    Novità della ditta Angelus alla Baselworld 2017: U10 Tourbillon Calavera 

    L’orologiaio Angelus sta progettando una collezione di pezzi singoli, che si riferiscono all’U10 Tourbillon Lumière. L’opera d’arte in meccanica è stata ideata dalla Angelus come omaggio al designer avveniristico e influente del 1960 e 1970. La novità è che attualmente viene integrata l’arte nell’orologio. Il modello U10 Tourbillon Calavera è il primo pezzo unico e mette quindi le basi per la nuova Art Collection U10 della ditta Angelus.

    L’U10 Tourbillon Lumière con il suo design unico e con la costruzione a finestre su tutti i lati della cassa è ideale per mettere in mostra le miniature artificiose accanto al tourbillon di grandi dimensioni.
    Il modello U10 Tourbillon Calavera mostra un cranio stilizzato e decorato con colori luminosi – in spagnolo calavera – che ricorda alla festa famosa “Diá de los Muertos”. Questa festa si celebra ogni anno nel Messico; sia in onore dei morti, che per ricordare ai viventi la propria mortalità. Il tourbillon è stato posizionato sul lato sinistro lontano e al di fuori del movimento effettivo. Attraverso la sua propria finestra, la stessa complicazione diventa una scultura meccanica ipnotica che gira senza sosta su se stessa. In aggiunta essa viene messa in evidenza dall’incidenza della luce raffinata.
    La cassa con le dimensioni di 62,75 x 38 x 15 mm è stata arricchita da sette cristalli di zaffiro, tutti lucidati.

    Le lancette delle ore e dei minuti sono state spazzolate e rodiate e in seguito riempite con una vernice blu. Esse sono state inserite nel quadrante concavo di vetro zaffiro tinto di grigio. La lancetta dei secondi salta ogni secondo in avanti – un così detto “secondo morto”. Ogni salto della lancetta corrisponde alle linee bianche e gialle stampate nel centro del quadrante. Il secondo saltante è una complicazione tradizionale dell’alta orologiera, ma si trova anche nelle lancette per i secondi degli orologi al quarzo.

    Angelus ha dotato il Calavara U10 con un calibro meccanico in-house. Il movimento è passato attraverso una fase di sviluppo di quattro anni e presenta dei finissaggi elaborati. Il movimento funziona con 18.000 alternanze all’ora e mette e disposizione una riserva di carica di 90 ore.

    La ditta angelus ha già in progetto per l’U10 Art Collection diversi modelli che saranno muniti con diversi disegni e che saranno influenzati da diversi movimenti artistici.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Risposta
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Cancella