Tag: design Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • admin 12:54 il 14 August 2018 Permalink |
    Etichette: design, , , ,   

    Collezione Chaos: Fiona Krüger introduce Mechanical Entropy 

    Nel 2013 Fiona Krüger ha fondato il suo primo marchio di orologi. La sua prima collezione fu il “Teschio”. Ed ora c’è la seconda collezione, la “Chaos Collection” con il primo modello, l'”Mechanical Entropy”. E non è tutto, Krüger sviluppa anche progetti per altri marchi creativi di alta orologeria. Può contare sulle collaborazioni con Speake-Marin, Fabergé e L’EPEE 1839.
    Il designer ha un background in arte e design di prodotto. Al centro del suo lavoro c’è la passione per gli oggetti artigianali, l’artigianato e la tradizione. Fiona Krüger combina tutto questo con una visione aperta del mondo e ne mette ogni grammo nel design dei suoi orologi.

    Per la Chaos Collection, Krüger si è ispirato alla questione fondamentale del tempo. E anche se sappiamo tutti intuitivamente che il tempo avanza (sappiamo che il bicchiere rotto non si compone più e il latte versato non si sposta di nuovo nel bicchiere). Con il passare del tempo, le cose passano da uno stato d’ordine a uno stato di disordine, il caos – ma mai nella direzione opposta. E Fiona Krüger voleva rappresentare queste leggi fondamentali in un orologio. Si è ispirata al lavoro di artisti del dadaismo.

    Krüger voleva catturare la sensazione dello scorrere del tempo e presentarlo dinamicamente, e l’immagine di un’esplosione le sembrava a lei più appropriata. (O per i fan di Star Wars tra voi la rappresentazione di un salto nella velocità della luce….) Questo rende l’Mechanical Entropy statica in sé, ma meravigliosamente dinamica e permette a chi lo indossa di sentire il passare del tempo. L’intero orologio è subordinato alla bellezza del calibro. La cassa in titanio è minimalista, lucida e opaca nelle sue parti, con ampie aperture sul fronte e sul retro e generose dimensioni 48 x 40 mm. È stato eliminato il classico quadrante. Una mano laccata bianca si occupa delle ore, una mano scheletrata, anch’essa laccata, si occupa dei minuti. Le indicazioni dell’ora sono stampate all’interno del vetro zaffiro e conferiscono profondità al disegno.

    La Chaos Collection è anche il primo calibro esclusivo disegnato dalla stessa Fiona Krüger e prodotto in collaborazione con Agenhor: Il Calibro del Caos. Il movimento è stato concepito come immagine di un’esplosione, un’istantanea dello scorrere del tempo. Krüger non si è concentrato a mantenere il movimento il più piccolo e compatto possibile, ma si è piuttosto allungato. Gli ingranaggi rotti per ore e minuti sono stati spostati fuori dal centro e sono visibili attraverso le cavità del quadrante. Il movimento meccanico a carica manuale ha una riserva di carica di 50 ore e ogni volta che lo si carica, si anima un’esplosione ottica. Per esaltarne gli effetti, il movimento è stato sottoposto a varie tecniche di perfezionamento.

    Gli orologi sono dotati di cinturino in tessuto cucito a mano.

     
  • admin 12:10 il 9 August 2018 Permalink |
    Etichette: design, ochs und junior, , , ,   

    ochs und junior introducono: Il nuovo tag/nacht 

    L’azienda orologiera lucernese ochs und junior si è specializzata nella semplificazione radicale di funzioni complesse, sia in termini di meccanica che di leggibilità altamente intuitiva. E ora c’è qualcosa di nuovo, giorno/notte, con una complicazione mai vista prima negli orologi da polso. Lo sappiamo già dal calendario annuale che ci ha ispirato due anni fa. In questo caso, l’innovazione non è solo il servizio a parole, ma la base di tutto il nostro lavoro.

    Ludwig Oechslin ha esperienza nello sviluppo di meccanismi orologieri rivoluzionari. Divenne famoso con la trilogia del tempo, sviluppata per Ulysse Nardin, con i suoi sofisticati display astronomici, ridotti alle dimensioni di un orologio da polso. Ma anche altri “Game Changer” vanno sul suo conto; tra gli altri l’Ulysse Nardin Freak.

    Quanto tempo ci vuole prima dell’alba? C’è abbastanza luce del giorno per un giro in bicicletta la sera? Dov’è la luna? Il giorno/notte risponde a tutte queste domande. Oltre all’ora, la data e le fasi lunari, questo orologio da polso mostra l’ora dell’alba e del tramonto del giorno corrente e, inoltre, anche la posizione del sole e della luna. Il tutto è anche facile da leggere e utilizzare. Se non sembra troppo bello per essere vero.
    Il sole e la luna si muovono in un tempo medio. Questo differisce a seconda della posizione rispetto all’ora del fuso orario appropriato. L’alba e il tramonto possono quindi essere diversi nello stesso fuso orario. Le differenze tag/nachtsono maggiori quanto più ci si allontana dall’equatore in latitudine. Con il pulsante a ore 6 è possibile regolare il “vero mezzogiorno”; questo dipende dal grado di longitudine su cui ci si trova. Questa funzione viene utilizzata anche quando si passa dall’ora legale a quella invernale e viceversa.

    Questo è il modo in cui funzionano i display: Le aree chiare e scure intorno al quadrante indicano la lunghezza del giorno e della notte. La linea che separa le due aree rappresenta l’orizzonte. I fan dell’orizzonte si spostano su o giù ogni 10 giorni per tenere conto dei cambiamenti stagionali.
    Quando il sole si sposta dalla parte scura del quadrante alla parte luminosa, è l’alba. Se si sposta dall’area chiara a quella scura, è il tramonto. La posizione della luna rispetto al sole indica la fase lunare. (Il centro dell’orologio simboleggia la terra.) Se la luna è appena sotto il sole, la luna nuova è, se è di fronte al sole, la luna piena è.

    E anche qui, in senso figurato:

    La base per gli annunci è il calibro di fabbricazione UN-320 di Ulysse Nardin, che è collegato in collaborazione con ochs und junior. Un meccanismo complesso composto da soli 13 componenti – e con una riserva di carica di 50 ore.
    Il tutto è costruito ochs und junior in una custodia in titanio da 40 mm o argento, mentre la versione 5 atm titanio raggiunge una maggiore resistenza all’acqua rispetto alla versione 3 atm argento.

    Come tutti i modelli della collezione ochs e junior, anche il tag/nachtpuò essere configurato in innumerevoli dettagli dal futuro acquirente. Poiché la durata del giorno e della notte variano a seconda della località, gli orologi sono adattati alla latitudine geografica desiderata da ogni cliente. In caso di cambiamento del centro di vita dell’utilizzatore, l’individuazione del luogo può essere cambiata sostituendo una sola ruota dentata.

    Per quanto riguarda i nastri, i clienti hanno l’imbarazzo della scelta: ochs und junior produce più di 80 nastri diversi, tra cui una varietà di braccialetti in pelle e in gomma.

     
  • admin 15:00 il 1 August 2018 Permalink |
    Etichette: design, Made in Germany, , , ,   

    Pole position: Nomos Glashütte Autobahn 

    L’ultimo modello di Nomos Glashütte, l’Autobahn neomatik 41 Datum, ha appena dopo il suo lancio nella primavera di quest’anno, ha fatto un ottimo inizio. Con il suo design eclettico, il nuovo arrivato non solo ha fatto scalpore; l’Autobahn non solo è stata nominata per il Red Dot Award, ma l’ha anche vinta. È il primo grande riconoscimento per l’orologio automatico sportivo di Nomos Glashütte. Potrebbe essere stato il primo Red Dot Design Award per l’Autobahn, ma non per Nomos Glashütte. Altri dieci orologi della casa produttrice portano già questo prestigioso riconoscimento.
    Tecnicamente nuovo – otticamente nuovo.

    Le curve del quadrante e i piccoli secondi, ad esempio, garantiscono profondità prima sconosciute. Il datario allungato dei sei è particolarmente leggibile e mostra tre giorni a colpo d’occhio. Inoltre, è splendidamente curvo e si integra perfettamente con il look del quadrante. Un anello luminoso in Super-LumiNova assicura che l’Autobahn possa essere letta anche di notte senza problemi. In tutte le varianti di colore, l’Autobahn affascina con accenti arancioni sul quadrante. Il logo neomatik è di questo colore, così come la punta della lancetta delle ore e la piccola lancetta dei secondi alle sei. Quest’ultimo è anche ingegnosamente abbassato, in modo che il quadrante si ancora più profondo.

    Nella raffinata e robusta cassa in acciaio inossidabile, del diametro di 41 millimetri e impermeabile fono a 10 atm, spicca il secondo calibro neomatico altamente complesso e preciso di Nomos Glashütte, questa volta con data: il DUW 6101. Nonostante la carica automatica e la data, questo movimento è di nuovo superpiatto.
    Nomos Glashütte offre l’Autobahn neomatik 41 Date c’è, oltre alla versione argentata bianca, anche con quadrante in blu notte e grigio sportivo.

    Chi ama le forme chiare, le curve rapide, i display innovativi e le superfici perfette, dovrebbe passare con la Nomos Glashütte Autobahn neomatik 41 Date. In ogni caso, siamo completamente entusiasti.

     
  • admin 15:38 il 4 July 2018 Permalink |
    Etichette: design, Klokers, , ,   

    Mai sentito parlare di Klokers? Lo cambiamo! 


    Oggi vi presentiamo un marchio di orologi relativamente giovane, di cui molti non hanno ancora sentito parlare, ma che non dovrebbe mancare. Fondata nel 2014 ad Annecy, in Francia, Klokers è nata dalle idee di Nicolas Boutherin e Richard Piras, entrambi con una visione simile per i loro futuri orologi.
    Klokers si trova all’interfaccia tra orologi, moda e design. Le casse degli orologi sono fissate ai bracciali con un sistema brevettato, rendendo gli orologi estremamente flessibili e facilmente intercambiabili. Le possibilità di combinazione sono quasi infinite.

    Di conseguenza, e poiché sono l’elemento centrale dell’universo attorno al quale ruotano tutti i bracciali e gli accessori, Klokers vende le casse dei suoi orologi da solo. Separando la cassa dai cinturini è anche possibile indossare l’orologio non esclusivamente al polso. Si sposta invece dal braccio al notebook, dalla tasca della giacca alla tasca dei pantaloni, dalla borsa alla scrivania. Questo trasforma il cliente in co-designer. Questo è diverso da qualsiasi cosa che abbiamo visto prima.

    Ma non e’ li’ che finisce l’ingegno. Klokers ha ideato un modo leggermente diverso di visualizzare il tempo. Invece di usare le mani e/o le cifre come avviene generalmente, Klokers porta molto movimento nel quadrante. Sulla Klok-01, che presentiamo qui oggi, tre dischi si muovono – uno per ore, minuti e secondi ciascuno.

    Klokers si è ispirato a disegnare il Klok-01 con regoli calcolatori circolari, un tempo onnipresenti strumenti utilizzati per i calcoli matematici. Questa calcolatrice meccanica analogica consisteva di tre scale che venivano spostate l’una contro l’altra. Questo processo di design, in cui gli elementi stilistici ed estetici di un oggetto sono trasferiti ad un altro, si chiama “Transitive Design”.
    Il Klok-01 è dotato di un quadrante bianco, ma ispirato al “Blue Hour”, 60 minuti prima dell’alba e del tramonto, Klokers si è ispirato per aggiungere alla collezione un meraviglioso quadrante scuro.

    Anche il quadrante con i dischi presentava a Klokers sfide tecniche inusuali per quanto riguarda la scelta dei materiali e la produzione del movimento al quarzo, che doveva essere in grado di muovere componenti di forme diverse, oltre a meccaniche inusuali. Il movimento utilizzato si trova all’interfaccia tra un movimento al quarzo degli anni ’70 e un movimento meccanico; una croce detta micro-rotore.

    Come già accennato, il Klok-01 è un pratico armadio grazie alla varietà di bracciali, colori e accessori. Ancora di più, perché Klokers ha prestato molta attenzione ai dettagli: le combinazioni di colori, la grana della pelle – liscia o ruvida – gli accessori possono fare la differenza. Questo concetto permette ad ognuno di creare il proprio look, che si abbina perfettamente e cambia continuamente.

     
  • admin 13:55 il 31 May 2018 Permalink |
    Etichette: design, , , ,   

    Oskar Zieta ha progettato il nuovo Rado True Face 

    L’azienda orologiera svizzera Rado ha recentemente in programma un’altra collaborazione nel campo del design. Progettato in collaborazione con l’architetto polacco Oskar Zieta, Rado True Face è un orologio in edizione limitata che combina le caratteristiche superfici riflettenti di Zieta con il design classico e la costruzione high-tech della famiglia Rado True.
    The True Face è la naturale continuazione di altre opere di Oskar Zieta in acciaio inossidabile lucidato: una serie di specchi e mobili perfettamente lucidati chiamati Plopp, che – grazie al suo approccio progettuale sperimentale – sembrano palloncini gonfiati. Zieta spiega: “Lavoro in molte sfere parallele: Scienza, architettura, design di mobili e arte. In realtà, soffro sempre di mancanza di tempo, il tempo necessario per creare qualcosa di unico e senza tempo”.

    Grazie alla sua passione per la ricerca sui materiali, il designer polacco è stato il partner ideale per Rado, un marchio noto per l’uso pionieristico dei materiali nell’industria orologiera. “Dal momento che uso un approccio basato sui materiali nel mio design, i miei oggetti possono mostrare appieno il loro carattere materiale”, dice Zieta. “Il concetto di True Face è quello di essere un’attrazione naturale e di irradiare rispetto per i materiali preziosi. Questi valori creano una connotazione positiva al polso”.

    La cassa leggera di Rado True Face è realizzata in ceramica high-tech grigia opaca. Conferisce all’orologio un’eleganza versatile e allo stesso tempo lo rende resistente ai graffi. Il colore neutro della cassa e del bracciale, con la sua finitura opaca e setosa, crea un contrasto armonioso con il cuore dell’orologio: il quadrante metallico lucido. Quest’ultimo ha una forma leggermente concava ed è costituito da un sottile disco in acciaio inossidabile lucidato con una finitura riflettente mozzafiato. Le caratteristiche riflesse del quadrante sono massimizzate da un ulteriore dettaglio inaspettato: Grazie alla finitura in oro rosa sul lato inferiore delle lancette opache, si riflettono in un colore diverso.

    L’orologio è alimentato dal 11 1/2 ETA C07.611, un movimento automatico con una riserva di carica di 80 ore.
    Il calibro si trova in una cassa con una resistenza all’acqua di 5 atm.

    Il Rado True Face fa parte di una serie esclusiva di orologi in edizione limitata lanciata quest’anno dal marchio Rado, ognuno con il proprio timbro firmato dai famosi designer del popolare Rado True.

     
  • admin 08:49 il 25 April 2018 Permalink |
    Etichette: , design, , , , , retrogrado,   

    Onde d’urto retrograde nell’UR-210 Black Platinum 

    La ditta Urwerk, nota per i suoi insoliti orologi con orologi entusiasmanti, ha una nuova versione dell’UR-210 nel programma. Il successo di questo modello è innegabile. Urwerk presenta il suo capolavoro di successo nello spirito di una tradizione iniziata al momento della fondazione del marchio: in una versione in platino nero. Siamo molto lieti di presentarvi qui: l’UR-210 Black Platinum.

    Sulla posizione: 59, negli ultimi secondi prima che il puntatore retrogrado si rimuova, un interrompe quasi il respiro; qui non deve lampeggiare – perché il puntatore imponente sorvola entro un decimo di secondo con un aggancio forte “clic” la distanza tra il marchio dei 60 minuti e lo zero. Una forza grezza, magistralmente padroneggiata e controllata.
    La complicazione satellitare dell’UR-210 con i suoi minuti retrogradi è innegabilmente originale. Una lancetta dei minuti tridimensionale dalle dimensioni straordinarie che ricorda una carenatura ad alta tecnologia. Essa ha il compito di dimensioni straordinarie che ricorda un carenatura ad alta tecnologia. Essa ha il compito di incorniciare il cubo orario nel suo viaggio sulla scala dei minuti. Questo viaggio di un’ora nel tempo, quindi la sua planata di 60 minuti su un arco di 120 gradi scorre senza intoppi.

    Il sistema retrogrado fulmineo si basa su tre elementi chiave: l’asse centrale garantisce la perfetta stabilità del meccanismo e costituisce il fondamento della complicazione. Una molla cilindrica si avvolge attorno all’asse, creando la tensione necessaria per il movimento retrogrado. La lancetta straordinaria dei minuti – come un’autentica carenatura del cubo delle ore – ha solo una tolleranza di un centesimo di millimetro ed è stata realizzata in alluminio, con un contrappeso in ottono che garantisce il perfetto equilibrio. Il movimento retrogrado è controllato da un doppio albero coassiale a forma di stella. La marcia e la rotazione definiscono la pista dei minuti.

    Il quadrante dell’UR-210 Black Platinum porta un classico indicatore della riserva di carica posizionato all’una; sulle ore 11 l’annuncio sembra che si rispecchi. Tuttavia, il secondo display non mostra di nuovo la riserva di carica, ma l’efficienza della carica automatica del movimento nelle ultime due ore. Fino ad ora non è mai stata presentata una funzione di questo tipo – mai prima – la prima mondiale! Se ti distendi e ti rilassi sulla sedia per due ore e ti muovi appena, vedrai che il display inizia lentamente a scivolare nell’area rossa. Infatti, il display non è definito dalla tensione della molla ma è calcolato sulla base del consumo effettivo di energia derivante dal rapporto tra carica e movimento.
    Se vedi che l’energia sta per esaurirsi, puoi girare l’orologio e impostare la carica “Full”. Ora il rotore converte anche il più piccolo movimento in energia. In “Reduced” il rotore viene strozzato, su “Stop” l’UR-210 Black Platinum diventa un orologio con carica manuale.
    Il calibro UR-7.10 funziona a 28.800 battiti all’ora (o ad una frequenza di 4 Hz).

    La cassa è stata creata per sembrare come se il balzo della lancetta retrograda stesse emettendo un’onda d’urto. Le profonde scanalature circolari sottolineano anche la bella forma esagonale dell’orologio. Questo orologio eccezionale è impermeabile fino a 3 atm.

    Uno deve aver visto questo orologio in azione una volta per essere in grado di valutare l’interna portata del suo fascino.

     
  • admin 09:23 il 5 February 2018 Permalink |
    Etichette: design, , , ,   

    Non solo per i fan dei fumetti: il nuovo Skylab Batman 

    In collaborazione con la Warner Bros. e su incarico della DC Entertainment – per non dimenticare: con nostra grande gioia! – riporta RJ-Romain Jerome all’eroe oscuro in un mantello nero; ma questa volta di fronte a un setting completamente diverso. In un’edizione limitata a 75 esemplari, il nuovo Skylab Batman introduce un nuovo aspetto del Cavaliere oscuro. Questo orologio non è il primo modello di RJ-Romain Jerome, che è particolarmente attraente per i geek tra gli appassionati di orologi – ma i modelli di Batman sono eccezionalmente freschi in generale. E il nuovo Skylab Batman non fa eccezione a questa regola.

    La trasparenza domina il nuovo orologio, che arriva nell’inconfondibile veste di Skylab. La cassa bicolore ha un diametro di 48 mm ed è composta da acciaio inossidabile lucido e nero con rivestimento PVD. Al suo interno si trova un calibro meccanico Swiss Made con carica manuale, progettato e disegnato da Romain Jerome e caratterizzato da linee diritte e bordi smussati. Il cristallo zaffiro, che è sopra il quadrante, fornisce una chiara visione dei tre strati, il movimento a scheletro e quindi anche sul polso vitale: Sulle ore 12 è stata posizionata visibilmente la canna, sulle ore 6 il bilanciere.
    Al centro del quadrante invece si trova il logo Batman davanti agli occhi di tutti; esso si integra perfettamente con l’architettura del movimento. Non solo visivamente, in quanto il marchio ha anche un compito nel movimento delle lancette. Il che rende questo calibro contemporaneamente semplice e sofisticato. RJ-Romain Jerome ha optato per – Geekalarm, Geekalarm! – per creare una mappa metallica di Gotham City sul cristallo zaffiro posteriore. Visto dalla parte anteriore sembra come se Batman stesse guardando oltre Gotham City, e quando arriva il buio, il segnale di Batman luci blu. Esso riflette con ciò anche i modelli precedenti Batman di RJ-Romain Jerome e l’estetica della trilogia Dark Knight di Christopher Nolan. RJ-Romain Jerome ha deciso di utilizzare due diversi fosfori Super-LumiNova a emissione blu: entrambi si illuminano di blu nell’oscurità; di giorno luccica quello nel logo di Batman in nero, e quello nelle lancette bianco.

     

     

    Il movimento meccanico RJ004-M opera a 28.800 battiti all’ora e fornisce una riserva di carica di 48 ore. Il RJ-Romain Jerome Skylab Batman è impermeabile fino a 3 atm e viene fornito con cinturino nero in pelle di alligatore.

     
  • admin 15:46 il 8 January 2018 Permalink |
    Etichette: design, , horological machine, , ,   

    Straordinario: L’Horological Machine N°6 Alien Nation 

    Oggi presentiamo qualcosa di assolutamente straordinario: un Horological Machine di MB&F. L’Horological Machine N°6 Alien Nation sembra un’astronave intergalattica controllata da un capitano calla pelle d’argento e dal suo equipaggio a cinque teste, enigmatici e intrepidi esploratori diretti verso un nuovo mondo. Ci sono molti che sostengono che già nel 1947 i viaggiatori dello spazio erano sbarcati a Roswell/New Mexico. L’era spaziale gradualmente prese piede e Science-Fiction divenne un mito moderno. L’equipaggio dell’HM6 Alien Nation non ci è completamente sconosciuto, anche se proviene da un altro sistema solare. Le opere di Science-Fiction e la nostra immaginazione sono piene di storie su piccoli verdi con delle teste enormi e occhi neri grandi lucenti.

    I primi due modelli della serie HM6, Space Pirate e Sapphire Vision erano ancora astronavi senza equipaggio. Ma ora MB&F ha deciso che qualcuno doveva sedersi al posto del capitano. Maximilian Büsser, uno dei fondatori di MB&F, afferma: “All’inizio ero entusiasta degli orologi perché li considero come macchine che soddisfano la vita”. E l’Alien Nation HM6 è l’espressione letterale di questa affermazione.

    I viaggiatori extraterrestri dell’Alien Nation non sono affatto passeggeri passivi. Si muovono furtivamente nella macchina riparando le turbine nella parte posteriore, impostando il cambio per azionare il motore e monitorare lo spazio che si trova davanti a loro. E anche se sono pietrificati come sculture in miniatura di oro bianco, sono traboccanti di energia – tranne che per un contemporaneo in agguato in un angolo, fuori dalla vista del capitano.
    Ognuno dei sei extraterrestri è stato realizzato a mano in oro bianco, le loro braccia e il loro collo sono più fini dei granelli di sabbia, il che si traduce in carico di lavoro fino a 34 ore per ciascuna di queste figure.

    Come si addice alla nave spaziale di una civiltà straniera con tecnologia avanzata, l’HM6 Alien Nation è completamente trasparente. Questo orologio è stato realizzato interamente in vetro zaffiro con rinforzi in titanio. Il guscio cristallino fornisce l’approfondimento dello sguardo sul movimento HM6 sottostante. Quest’ultimo è il risultato di tre anni di lavoro di sviluppo. Il design non convenzionale consistente di 496 parti singole ed è coronato da un tourbillon volante di 60 secondi con copertura retrattile. Il meccanismo aziona due cupole perle ore e i minuti che ruotano perpendicolarmente al movimento. Il rotore dell’ascensore è collegato alle turbine di regolazione. Inoltre, all’interno del MB&F Alien Nation ci sono fasce spesse di materiale per ottenere un illuminazione AGT Ultra ad alte prestazioni.

    La MB&F produce solo quattro pezzi unici dell’Alien Nation nei colori verde blu viola e turchese. Ognuna di queste Horological Machines persegue la propria missione.

     
  • admin 15:39 il 14 December 2017 Permalink |
    Etichette: design, , , ,   

    Hublot Big Bang Unico Golf Watch 

    Hublot è un marchio di orologi, che riesce come pochi altri a polarizzare e a spingere intense discussioni sui suoi orologi, essendo allo stesso tempo moderne e di grande successo. I disegni del produttore non sono certamente per tutti, ma la loro qualità  è indiscutibile. Hublot utilizza materiali innovativi e li combina con tecniche e processi di produzione innovativi. Si formano partnership e collaborazioni inusuali, da cui emergono continuamente modelli interessanti. Oggi ne presentiamo uno in più: l’Hublot Big Bang Unico Golf. Questo orologio non solo ha un design unico, ma introduce anche una complicazione completamente nuova. L’orologio è stato presentato in collaborazione con il campione di golf Dustin Johnson. Questo modello è stato tra l’altro anche sviluppato per i golfisti. Esso è in grado di aiutarli a mantenere la visione generale del loro gioco.

    Per la nuova complicazione, chiamiamola “contatore da golf”, Hublot ha sviluppato un nuovo modulo e lo ha collocato sopra al calibro Unico esistente. Gli indici per ciò sono stati apposti sulle ore tre, sulle sei e sulle nove. Esse sono state etichettate in base alla loro funzione, così come i pulsanti coinvolti. Il pusher posizionato sulle due aziona il contatore sulle sei; qui vengono contati i beat ogni buca. Il display sulle ore nove dell’orologio mostra su quale buco ci si trova attualmente ed è gestito dal pusher posizionato sulle otto. Allo stesso temo esso riporta il contatore dei colpi di nuovo a zero. Il display sulle sei conta i beat per tutto il gioco. Alla fine del gioco il pulsante sulle ore otto rimette tutto a zero. Per evitare un funzionamento involontario, questo pulsante è bloccato: prima di poterlo attivare, esso deve essere girato di 45°.
    Oltre alle funzioni golfistiche, l’Hublot Big Bang Unico Golf visualizza le ore e i minuti tramite le lancette centrali dotate di Super-LumiNova. Il quadrante di per sé è costituito essenzialmente da un anello nero opaco su cui sono stati posti gli indici (anch’essi rivestiti con Super-LumiNova). Al centro si trova un ponticello che contiene due dei tre indicatori per il golf.

    Il MHUB1508 è un movimento automatico con una riserva di carica di 72 ore. Qui, esso è stato inserito in una cassa impermeabile fino a cento metri di Texalium; una combinazione di alluminio e fibra di carbonio. Nonostante il diametro di 45 mm, il Big Bang Unico Golf è molto leggero grazie al materiale composito utilizzato. I pulsanti sono stati fatti di titanio, proprio come le viti che tengono la lunetta in posizione.

    Hublot fornisce il Big Bang Unico Golf con due diversi braccialetti. Con un cinturino in tessuto nero e un cinturino di caucciù con l’ottica inequivocabile di un guanto da golf. Molto carino.

     
  • admin 12:08 il 27 November 2017 Permalink |
    Etichette: design, , ,   

    Sogno d’Infanzia futuristico: MB&F Destination Moon 

    Con la sua estetica il Destination Moon della MB&F assomiglia a un razzo classico degli anni ’60 che tutti noi abbiamo ancora in mente quando pensavamo al viaggio spaziale. MB&F ha deciso che la forma del razzo offre la giusta quantità di tecnologia per un orologio di 8 giorni, lasciando spazio sufficiente per l’immaginazione. E la fantasia ha accompagnato il produttore durante la realizzazione di questo orologio; ha usato la forma minimalista come tela per la sua enorme creatività.

    Il Destination Moon è stato sviluppato da MB&F, per la produzione si è riusciti a prendere a bordo l’Epée 1839, il principale produttore di orologi dell’orologi dell’orologeria svizzera. Nicolas Bringuet aveva l’idea di un’impressionante costruzione verticale del movimento. Sia il design che la dimensione del razzo sono stati realizzati in base al suo schizzo. Se si rimuove il mantello del razzo, la costruzione complessiva si presente con più tecnica e suscita l’immaginazione dell’osservatore.

    Le ore e i minuti vengono visualizzati su grandi dischi in acciaio inox con delle cifre stampate. Sorpassano la freccia doppia aerodinamica al di sopra dell’organo regolatore. La leggibilità dell’orario è indiscutibile, tuttavia, ciò richiede un certo grado di disciplina per concentrarsi sull’orario en non farsi distrarre dalle forme e design in questo orologio spettacolare, costruito in un formato aperto e verticale.
    Il movimento degli 8 giorni di L’Epée è stato sviluppato appositamente per il Destination Moon e segue il design di base di un vero e proprio missile. La forza motrice di un razzo si trova nella parte del piano inferiore, e anche nel Destination Moon si trova la fonte energetica sotto forma diuna corona ingombrante nella parte inferiore dell’orologio. Gli elementi di comando e di controllo si trovano sopra il motore in un razzo. Ciò vale anche per questo modello. Il suo elemento di regolazione verticale, che controlla la precisione, si trova sotto l’orario.
    Nella parte superiore dell’orologio è stato posizionato il pulsante per impostare l’orario. Il bilanciere oscillante è un highlight supplementare, che non può sfuggire. Un vetro minerale quasi invisibile protegge il movimento non solo dalla radiazione cosmica, ma anche dalle dita troppo curiose.
    E poi arriviamo a Neil, il piccolo uomo sulla scala. Perché per ogni razzo c’è bisogno di u astronauta e cosa si avvicina di più di chiamarlo come il primo uomo che ha messo piede sulla luna. Neil è in argento solido e porta un casco in acciaio inox oltre ad un abito spaziale nello stile degli anni ’60. Con l’aiuto di un magnete esso può essere posizionato in qualsiasi punto della scala.

    Il Destination Moon è stato sì costruito in modo aperto, ma con quattro chili non è veramente un peso leggero. Ciò è dovuto anche alle sue gambe massive di atterraggio, che assicurano che il buon pezzo non cada e che non possa essere spinto così facilmente. Il Destination Moon misura 41,4 cm di altezza e ha un diametro di 23,3 cm.

    Questo modello eccezionale viene presentato in quattro edizioni limitate con 50 copie ciascuna in PVD nero, verde e blu e in palladio. Chi non vorrebbe avere questo straordinario oggetto nel suo salotto? Un vero sogno d’infanzia.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Risposta
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Cancella