Tag: carica automatica Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • admin 11:47 il 9 May 2018 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , , Tudor   

    Novità della ditta Tudor: Black Bay GMT 

    Tudor aggiunge una complicazione altamente funzionale alla linea Black Bay: una funzione a fuso orario multiplo, la funzione GMT, che determina l’ora locale mantenendo l’orario in altri due fusi orari. Riconoscibile per la sua ghiera girevole, nei colori blu scuro e bordeaux che si distingue dagli altri modelli della linea Black Bay – in questo caso nella versione opaca. Il Black Bay GMT è anche un tributo agli inizi di questa funzione negli orologi.

    I fusi orari aggiuntivi sono indicati da una lancetta con la freccia rossa, una caratteristica del design Tudor e una ghiera bi-direzionale tarata a 24 ore, così come la lancetta. La sezione bordeaux della lunetta indica le dodici ore del giorno, la sezione blu le ore della notte. La lancetta ad alto contrasto con il quadrante nero è facile da leggere in tutte le condizioni di illuminazione grazie agli indici luminosi. Il quadrante include anche un indice GMT sulle ore 6.

    Il Tudor Black Bay GMT è dotato di una cassa in acciaio inossidabile di 41 mm resistente all’aqua fino a 20 atm e riesce a tenere testa a tutti gli elementi della natura. Il tubo della corona è stato tenuto in acciaio inossidabile satinato; una nuova funzionalità di design per la linea Black Bay, in linea con la cassa e la corona per la carica.

    Il Black Bay GMT è alimentato dal calibro con il numero di riferimento MT5652 con degli elementi nuovi sviluppati dalla manifattura Tudor. Con esso si introduce una nuova funzionalità nella linea di calibri Tudor. L’integrazione di nuove funzioni è stata resa possibile da un design flessibile e non dall’introduzione di un numero sempre crescente di moduli complicati. Tudor ha satinato il rotore aperto, i ponti e la scheda madre sono alternativamente decorati con superfici levigate, sabbiate e con abbellimenti laser. Il movimento porta una certificazione di cronometro e offre una riserva di carica di circa 70 ore.

     

    Il bracciale della Black Bay GMT è ispirato ai bracciali rivettati degli orologi Tudor fabbricati negli anni ’50 e ’60. Questi erano famosi per le loro teste di rivetti visibili per il fissaggio degli elementi e per la loro disposizione a gradini. Questi due dettagli estetici sono stati incorporati nel bracciale con elemente in acciaio inossidabile massiccio. L’orologio è disponibile anche su un cinturino in pelle marrone.

     
  • admin 08:49 il 25 April 2018 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , , , retrogrado,   

    Onde d’urto retrograde nell’UR-210 Black Platinum 

    La ditta Urwerk, nota per i suoi insoliti orologi con orologi entusiasmanti, ha una nuova versione dell’UR-210 nel programma. Il successo di questo modello è innegabile. Urwerk presenta il suo capolavoro di successo nello spirito di una tradizione iniziata al momento della fondazione del marchio: in una versione in platino nero. Siamo molto lieti di presentarvi qui: l’UR-210 Black Platinum.

    Sulla posizione: 59, negli ultimi secondi prima che il puntatore retrogrado si rimuova, un interrompe quasi il respiro; qui non deve lampeggiare – perché il puntatore imponente sorvola entro un decimo di secondo con un aggancio forte “clic” la distanza tra il marchio dei 60 minuti e lo zero. Una forza grezza, magistralmente padroneggiata e controllata.
    La complicazione satellitare dell’UR-210 con i suoi minuti retrogradi è innegabilmente originale. Una lancetta dei minuti tridimensionale dalle dimensioni straordinarie che ricorda una carenatura ad alta tecnologia. Essa ha il compito di dimensioni straordinarie che ricorda un carenatura ad alta tecnologia. Essa ha il compito di incorniciare il cubo orario nel suo viaggio sulla scala dei minuti. Questo viaggio di un’ora nel tempo, quindi la sua planata di 60 minuti su un arco di 120 gradi scorre senza intoppi.

    Il sistema retrogrado fulmineo si basa su tre elementi chiave: l’asse centrale garantisce la perfetta stabilità del meccanismo e costituisce il fondamento della complicazione. Una molla cilindrica si avvolge attorno all’asse, creando la tensione necessaria per il movimento retrogrado. La lancetta straordinaria dei minuti – come un’autentica carenatura del cubo delle ore – ha solo una tolleranza di un centesimo di millimetro ed è stata realizzata in alluminio, con un contrappeso in ottono che garantisce il perfetto equilibrio. Il movimento retrogrado è controllato da un doppio albero coassiale a forma di stella. La marcia e la rotazione definiscono la pista dei minuti.

    Il quadrante dell’UR-210 Black Platinum porta un classico indicatore della riserva di carica posizionato all’una; sulle ore 11 l’annuncio sembra che si rispecchi. Tuttavia, il secondo display non mostra di nuovo la riserva di carica, ma l’efficienza della carica automatica del movimento nelle ultime due ore. Fino ad ora non è mai stata presentata una funzione di questo tipo – mai prima – la prima mondiale! Se ti distendi e ti rilassi sulla sedia per due ore e ti muovi appena, vedrai che il display inizia lentamente a scivolare nell’area rossa. Infatti, il display non è definito dalla tensione della molla ma è calcolato sulla base del consumo effettivo di energia derivante dal rapporto tra carica e movimento.
    Se vedi che l’energia sta per esaurirsi, puoi girare l’orologio e impostare la carica “Full”. Ora il rotore converte anche il più piccolo movimento in energia. In “Reduced” il rotore viene strozzato, su “Stop” l’UR-210 Black Platinum diventa un orologio con carica manuale.
    Il calibro UR-7.10 funziona a 28.800 battiti all’ora (o ad una frequenza di 4 Hz).

    La cassa è stata creata per sembrare come se il balzo della lancetta retrograda stesse emettendo un’onda d’urto. Le profonde scanalature circolari sottolineano anche la bella forma esagonale dell’orologio. Questo orologio eccezionale è impermeabile fino a 3 atm.

    Uno deve aver visto questo orologio in azione una volta per essere in grado di valutare l’interna portata del suo fascino.

     
  • admin 14:00 il 24 April 2018 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , , ,   

    Edizione speciale per le Olimpiadi: Omega presenta 5 modelli 

    Omega è stato il cronometrista ufficiale per i giochi olimpici a partire dal 1932 – 27 dei quali sono stati accompagnati dal produttore di orologi. Nell’azienda Omega, sono tutti molto entusiasti di questa storia, così come per i progressi tecnici enormi che sono stati fatti passo dopo passo nel contesto del cronometraggio olimpico. Pertanto, e poiché non siamo molto lontani dalle prossime Olimpiadi, Omega presenta una nuova edizione speciale.
    Le edizioni speciali che Omega sta pubblicando in occasione delle Olimpiadi sono di solito varianti degli orologi sportivi più popolari del produttore. Tuttavia, essa ci presenta anche un altro, meno noto della collezione di orologi olimpici. Si tratta del modello Olympic Official Timekeeper Collection che rende tributo ai cronometri che sono stati utilizzati negli anni passati durante i Giochi Olimpici. Ciò include anche le edizioni speciali che presentiamo qui oggi.

    L’ultima edizione olimpica, anch’essa basata su cronometri storici, ha reso omaggio agli orologi da tasca Omega usati ai Giochi di Los Angeles des 1932. I nuovi modelli Seamaster, d’altra parte, sono stati ispirati dal design dei cronometri per i Giochi Invernali del 1976 a Innsbruck.
    Omega ha reso il design un po’ più sobrio, quindi gli orologi potrebbero anche passare come orologi vintage per le corse.
    Sulle ore sei non si trova soltanto il datario, ma anche il simbolo dei cinque anelli olimpici.

    Gli orologi Olympic Official Timekeeper sono perfettamente leggibili – non perfettamente protetti dal contrasto elevato, creato dal centro nero e dal bordo bianco. Le punte delle lancette delle ore e dei minuti sono nere. Intorno al quadrante è stato posto un anello colorato che si abbina alla lancetta dei secondi, al logo Seamaster e al cinturino in pelle, perché gli orologi sono disponibili nei cinque colori degli anelli olimpici.

    Con il diametro di 39,5 mm, Omega si è trattenuto correttamente. All’interno della cassa funziona il movimento Master Co-Axial 8800. Esso viene fornito con una riserva di carica di 55 ore.
    Girando l’orologio, è visibile la base in vetro zaffiro che non solo rivela il movimento in azione, ma anche un altro riferimento al patrimonio olimpico di Omega. Su un anello colorato, il produttore ha elencato tutte le Olimpiadi, in cui era il cronometrista della manifestazione.

    Gli orologio sono, naturalmente, un’edizione limitata – di ogni colore ne sono disponibili 2.032 pezzi. Un riferimento per l’anno 2031, nel quale (Omega sperando bene celebrerà il suo 100esimo anno di cronometrista alle Olimpiadi!

     
  • admin 09:27 il 24 July 2017 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , , ,   

    Dedicato ad una specie in pricolo: il nuovo Carl F. Bucherer 

    Carl F. Bucherer ha appena introdotto un nuovo orologio subacqueo a favore della Manta Trust, un’edizione limitata. Un orologio subacqueo decente viene infatti apprezzato ovunque – questi orologi sono disponibili come strumenti affidabili e sono estremamente resistenti e cool. Un orologio come questo, che sostiene anche una buona causa in relazione alla tutela del mare, vogliono assicurarsi molti appassionati di orologi e, avere naturalmente, i subacquei nella loro collezione.
    Il Manta Trust, che collabora qui insieme alla Carl F. Bucherer, è una fondazione con sede in Inghilterra. Lei si è impegnata per la protezione delle mante; una specie che è minacciata dalla pesca eccessiva ed è in estinzione acuta. Carl F. Bucherer sostiene il Manta Trust da diversi anni, ma adesso presenta per la prima volta un orologio sul mercato, che dovrebbe rendere la Fondazione popolare che la sostiene anche con una parte dei proventi delle vendite. “Siamo orgogliosi di essere partner della Manta Trust. Con il nuovo Patravi ScubaTec Manta Trust vogliamo onorare il bel lavoro di Guy Stevens e il suo team”, ha dichiarato Sascha Moeri, CEO di Carl F. Bucherer.

    Il nuovo Patravi ScubaTec Manta Trust è dotato di una cassa in acciaio. Anche la lunetta è stata costruita in acciaio inossidabile, ma ha in aggiunta della ceramica. Attraverso il suo orlo scanalato si lascia regolare senza problemi anche con i guanti. La cassa ha un diametro di 44,6 mm ed è dotato di una valvola elio affinché la profondità fino a 500 metri non diventi un problema. Le lancette luminose e gli indici completano il look sportivo e rendono con sicurezza una chiara leggibilità sono l’acqua.
    All’interno dell’orologio funziona il movimento CFB 1950.1, un calibro a carica automatica. Non è un movimento in-house, ma ovviamente si tratta di un movimento svizzero, perché si basa sul ETA 2824-2. Esso opera ad una frequenza di 4 Hz e fornisce una riserva di carica di 38 ore dopo la carica completa. Questo movimento è un cavallo di battaglia e assicura che il Patravi ScubaTec Manta Trust lavori senza intoppi – e permette quindi un immersione sicura.

    Ognuno di questi orologi è unico – sulla parte inferiore della cassa è stata effettuata un’incisione unica che mostra caso per caso il lato ventrale di un particolare manta che è stato fotografato sott’acqua dal team die Manta Trust. Sotto l’incisione è stato posizionato il numero di identificazione. Attraverso questo numero, il proprietario dell’orologio può dare al “suo” Manta un nome.

    Il Carl F. Bucherer Patravi ScubaTec Manta Trust è un orologio subacqueo affidabile (non ci aspettavamo niente di diverso) ed è limitato a 188 pezzi. Con uno di questi orologi non si acquista soltanto un pezzo unico, ma si contribuisce anche a proteggere gli abitanti del mare più vulnerabili (e con molto mito!). Colpo in pieno.

     
  • admin 07:28 il 29 May 2017 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , , ,   

    Retrò anche presso ditta Rado: HyperChrome 1616 

    Anche Rado ha ampliato la sua gamma di orologi di ispirazione vintage. E perché no? Retrò è chic! Il produttore di orologi svizzero aggiunge alla sua collezione un modello colorato.
    L’HyperChrome 1616 della Rado è l’interpretazione moderna della collezione vintage Cape Horn, che è stata presenta per la prima volta alla fine degli anni 1960. Il suo nome risale all’anno in cui è stato scoperto il Cape Horn – all’epoca un risultato considerevole, che non deve essere sottovalutato nella sua pericolosità. Il design nostalgico di quest’orologio ha la sua origine nel passato della ditta Rado ed è un chiaro riferimento ai “giorni di gloria” degli anni ’60.

    L’HyperChrome 1616 è caratterizzato da una cassa inconfondibile, e fa sul polso una figura sorprendente che ricorda molto agli anni 1960. La misura di questo orologio presenta con 46 mm di diametro una dimensione impressionante. Esso è dotato di un quadrante a forma di scatola, che si riferisce anche all’estetica con la grandi dimensioni dell’epoca. Confacenti al design della cassa sono anche gli indici e le lancette di simili grandi dimensioni che formano un forte contrasto con l’azzurro vivo del quadrante. Anche grazie al rivestimento con Super-LumiNova. Sulle ore 6 troviamo il datariogrande con i giorni della settimana e la data. Il tutto viene protetto da un cristallo zaffiro quadrato con doppio rivestimento antiriflesso.
    La cassa è costruita in titanio indurito fino al quinto grado ed è tenuta sul polso da un cinturino largo in pelle. Quest’ultimo completa il look di questo remake retrò.

    Il Rado HyperChrome 1616 viene alimentato da un movimento automatico, il 11 1/2 ETA C07.621. Esso fornisce l’energia per le ore, i minuti e i secondi così come per la visualizzazione della data. L’orologio dispone inoltre di una riserva di carica di 80 ore.

    Grazie alla sua costruzione robusta e una resistenza all’acqua di 10 bar, l’HyperChrome 1616 è l’ideale accompagnatore al polso del suo proprietario per tutte le avventure sull’acqua.
    Questo nuovo HyperChrome 1616 si aggiunge ad altri tre orologi della stessa collezione – un modello in titanio temprato con un quadrante luminoso e due modelli di ceramica high-tech, uno in nero e uno in marrone.

    Quest’orologio è limitato a 1.616 copie.

     
  • admin 07:45 il 11 May 2017 Permalink |
    Etichette: , carica automatica, , ,   

    Breguet presenta alla Baselworld quattro modelli nuovi e affascinanti da donna 

    L’orologiaio Breguet ha presentato alla Baselworld quattro modelli nuovi femminili, il Tradition Dame 7038, il Reine de Naples 8918, il Reine de Naples Mini 8928 e il Reine de Naples Princesse 8965. Tutti i modelli sono guarniti di pietre preziose e sono stati attrezzati da Breguet con un movimento automatico. Vale la pena dare un’occhiata più da vicino.

    Breguet Traditione Dame 7038

    La collezione Tradition è stata presentata de Breguet per la prima volta nel 2005. Da allora, il produttore di orologi ha sviluppato questa linea costantemente. Alla Baselworld di quest’anno, Breguet ha presentato un ulteriore ampliamento della linea Tradition Dame in oro rosa.
    Quest’orologio offre un’estetica che rende possibile anche una visione diretta sulla meccanica all’interno. Al centro diventa visibile il bariletto decorato con un motivo floreale. Il piccolo quadrante posizionato sulle ore 12 è stato realizzato in madreperla bianca ed è stato decorato a mano.

    Sulla lunetta sono stati applicati 68 diamanti a taglio brillante, la corona è stata occupata da un rubino e sul retro del Tradition Dame, si ritrova il motivo floreale del bariletto.
    Quest’orologio viene attivato attraverso il calibro 505SR, un movimento automatico, che fornisce una riserva di carica di 50 ore.

    Breguet Reine de Naples 8918

    Quest’orologio è uno dei più venduti da Breguet e attraverso le cifre notevolmente ingrandite, esso diventa una vera e propria attrazione. La calligrafia allegra in blu si mescola con i riflessi caldi del quadrante in madreperla. Il quadrante di per sé è stato spostato sulle ore 6.
    Il Reine de Naples è dotato di una cassa in oro rosa, la lunetta e l’anello della lunetta sono stati decorati con diamanti in taglio brillante; un diamante con il taglio Briolett decora la corona.

    All’interno dell’orologio da polso, lavora il calibro 537/3, un movimento meccanico con carica automatica e una riserva di carica di 45 ore.
    Saranno disponibili due versioni della Reine de Naples 8918; una con un braccialetto in pelle blu oppure con un bracciale in oro rosa.

    Breguet Reine de Naples Mini 8928

    Il modello Reine de Naples Mini è un modello nuovo che Breguet ha presentato soltanto nel 2017. Tuttavia, esso è disponibile simultaneamente in sei diverse varianti. Esse sono il risultato della combinazione di una cassa in oro bianco o rosa con vari braccialetti.
    Il quadrante in madreperla e il cerchio delle ore spostato sulle ore 6 rimangono, così come i diamanti sulla cassa Quest’ultima ha subito, tuttavia, una riduzione del diametro.

    come tutti gli orologi da donna di Breguet anche questo modello viene fornito con un movimento automatico, con il calibro 586/1. Esso opera ad una frequenza di 3 Hz ed ha una riserva di carica di circa 38 ore.

    Breguet Reine de Naples Princesse 8965

    Questa variante Princesse 8965 è stata aggiunta da Breguet da poco alla collezione Reine de Naples. Anche questo modello è stato ispirato dal modello del 1810 creato da Abraham-Louis Breguet, che è la base per tutti i modelli della collezione.
    La cassa ovale, leggermente convessa in oro rosa contrasta con le linee grafiche del quadrante arabescato di madreperla. Il design elegante si completa ancora una volta con diamanti sulla lunetta e la cassa.

    Quest’orologio è dotato di fondo di vetro zaffiro, che permette di seguire il movimento automatico sottostante.

     
  • admin 12:18 il 16 March 2017 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , , , ,   

    Raymond Weil e una leggenda della chitarra: Gibson Les Paul 

    Raymond Weil festeggia con il suo cronografo Freelancer festeggia un unico vero mito della musica: Gibson Les Paul. Non bisogna essere un chitarrista oppure un musicista in genere per aver sentito parlare di questa icona. Questa chitarra è leggendaria, da Jimmy Page, Keith Richards, Jimi Hendrix e Eric Clapton tutti l’hanno suonata.
    Questa chitarra adesso è stata onorata da Raymond Weil con un orologio – il Freelancer Les Paul – e che cosa sarebbe stato più appropriato per un orologiaio che ha una lunga storia con le edizioni speciali, che sono collegate con la musica.

    La cassa del cronografo è stata costruita in acciaio inossidabile e ha un diametro di 43,5 millimetri. La lunetta è dotata di un rivestimento in PVD nero e una lunetta tachimetro. Dietro tutto questo sta la vernice “Black Beauty”, una chitarra, che è famosa per il suo suono particolarmente elettrizzante.
    L’orlo del quadrante è stato decorato con un motivo guilloché che imita le sei corde della chitarra. Esse vengono tenute come corrispondenza dagli indici delle ore. Anche i “raccordi” dorati dei contatori del cronografo Tri-Compax, la data e le cuciture del cinturino sono stati ispirati dalla Gibson Les Paul.
    Sulle ore dodici è stato posizionato sul Freelancer il logo della chitarra e la firma di Les Paul – Lester William Polsfuss – e l’intarsio Split-Diamond, una caratterisstica che si distingue dal modello Les Paul Custom e che è stato posto da Raymond Weil accanto al finestrino del datario sulle ore 4:30. Sulle ore 9:00 troviamo invece il piccolo secondo.
    Davanti al quadrante nero contrastano in modo eccellente gli indici e le lancette, l’orario si lascia leggere in modo ottimale anche nel buio attraverso l’uso del rivestimento luminescente.

    Il Freelancer viene alimentato da un movimento meccanico a carica automatica con il numero di riferimento RW5010 e offre una riserva di carica di 46 ore.

    Il cinturino in colore ebano in pelle di vitello forata dovrebbe ricordare la rosa, che fa parte del corpo della chitarra.
    Quest’orologio è un modello da collezione, che viene offerto in edizione limitata e numerata di soli 300 esemplari. Naturalmente, esso viene presentato in una scatola particolare, che è stata ispirata dalle valigie per chitarra Gibson.

     
  • admin 08:58 il 14 February 2017 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , ,   

    RJ-Romain jerome Eyjafjallajökull-DNY Burnt Lava 

    L’ultima creazione di RJ-Romain Jerome proviene direttamente dalla profondità della terra. Nel frattempo già il terzo DNA Burnt Lava segue due modelli di grande successo che attualmente non sono più disponibili. Così come lo vediamo noi, quest’orologio non avrà nessun problema riagganciarsi al successo dei suoi predecessori.
    I primi modelli vulcano sono stati creati da RJ-Romain Jerome, per essere integrati nella serie dei modelli esistenti “l’aria” e “ocean” per complementare una collezione. Dalla progettazione apparentemente greggia non ci si dovrebbe lasciare abbagliare nel Burnt Lava dazzle: Quest’orologio è un lavoro di orologeria svizzera, che porta in sé l’unione di molte tecniche tradizionali dell’orologeria.

    Il modello Eyjafjallajökull-DNA Burnt Lava viene presentato con una cassa tradizionale, con 46 mm di diametro con un rivestimento in PVD nero. Il rivestimento nero si estende anche alla lunetta. Quest’ultima è dotata di una superficie che riprende e completa il disegno del quadrante. Quest’effetto drammatico e complesso viene raggiunto, attraverso il design e l’uso di acciaio arrugginito e poi stabilizzato. Un modello insolito e non convenzionale – visto dal punto di vista del design, esso funziona in maniera eccezionale. Anche perché il bracciale riprende quest’ottica perfezionando il design del DNA Burnt Lava e gli dona il tocco finale.
    Occupiamoci ora del quadrante: Questo quadrante! Qua RJ-Romain Jerome fa risvegliare nel vero senso della parola magistralmente il vulcano in eruzione attraverso gli strati traslucidi di lava rossa e gialla raffreddata e gli dà la vita. Il quadrante è stato realizzato in onice ed è stato rivestito con uno strato di lava vera del vulcano islandese Eyjafjallajökull. Sembra come anche nella natura, che lo roccia stando sotto pressione della lava liquida la includa nelle fessure. I punti “liquidi” sono stati applicati a mano con lo smalto emaille e completano l’effetto.

    All’interno di questo orologio funziona un movimento automatico svizzero con 28.800 alternanze all’ora. Esso fornisce l’energia per le ore e i minuti e mette a disposizione una riserva di carica di 48 ore a carica completa.

    Il modello Eyjafjallajökull-DNA Burnt Lava è una Limited Edition; RJ-Romain Jerome ne fa construire di quest’orologio soltanto 99 esemplare. Coloro che vogliono assicurarsi uno di questi orologi, non deve soltanto agire in fretta, ma avere anche dei soldi messi da parte. Qui servono 27.500€.

     
  • admin 08:25 il 6 February 2017 Permalink |
    Etichette: carica automatica, , , , Max Bill, , ,   

    Varietà di Junghans negli orologi di Max Bill 

    Una deliziosa combinazione di utilità e bellezza offrono gli orologi “max bill by junghans”. Max Bill ci ha sempre tenuto nelle sue creazioni alla precisione e all’estetica; il perseguimento di questo obiettivo ha costituito da sempre il fondamento del suo lavoro. E questo si riflette anche negli orologi nella linea di Max Bill della Junghans.
    Max Bill era uno dei designer più eccezionali del secolo scorso e ha lasciato in eredità l’opera completa di una vita – tra l’altro anche orologi. I suoi orologi gli ha idealizzati sempre fedele alla premessa “La forma segue la funzione” – prontamente ha scritto con il suo orologio da cucina del 1956 la storia del design. Essa è anche entrata a fare parte nel design degli orologi di Max Bill Junghans onora questo design iconico con gli orologi “max bill by junghans” che ha praticamente lasciato invariato rispetto agli originali.

    Junghans max bill 2

    Negli orologi di Max Bill troviamo tre tecnologie diverse: la Chronoscope con un movimento automatico e funzione stop. Un modello semplice automatico a carica manuale con 3 lancette oppure con un movimento al quarzo. Comune a tutti modelli è il design purista del quadrante, che presenta ancora una volta l’idea Bauhaus.
    L’orologio visualizza le ore, i minuti e i secondi attraverso tre lancette posizionate al centro del quadrante. Per garantire una buona leggibilità anche al buio, esse sono state dotate di materiale luminoso. Quest’orologio viene alimentato dal calibro con carica manuale J805.1 e non prevede la funzione del calendario.
    Sia il Bill a quarzo Max Bill che il Max Bill automatico offrono a coloro che lo richiedono, un datario sulle ore sei dell’orologio. L’orologio al quarzo è dotato di numeri arabi supplementari. Il movimento automatico J800.1 fornisce una riserva di carica di 38 ore.
    Il Max Bill Chronoscope non è meno purista. Viene fornito con un piccolo datario sulle ore tre. Sulle ore sei è posizionato il contatore delle ore, sulle ore dodici il contatore dei minuti. Quest’orologio è alimentato dal calibro automatico Chronoscope, il J880.2 che fornisce una riserva di carica di 48 ore. Quando si attiva la funzione Chronoscope, la riserva di carica è leggermente inferiore.

    Junghans max bill 1

    Gli orologi si presentano con diametri differenti: Il Max Bill con la carica a mano misura 34 mm, il Max Bill automatico e quello al quarzo invece 38 mm. Il Max Bill Chronoscope presenta con 40 mm di diametro il più grande di tutti. Gli orologi sono offerti dalla ditta Junghans in vari colori delle casse e dei bracciali. Alcuni modelli sono già disponibili al di sotto di 500€. Tutti i modelli sono resistenti agli spruzzi d’acqua.

     
  • admin 08:26 il 4 January 2017 Permalink |
    Etichette: calendario annuale retrogrado, carica automatica, , , , oro roso, , ,   

    Parmigiani Tonda Quator: Dress Watch con il calendario retrogrado 

    parmigiani_tonda_quator_1parmigiani_tonda_quator_3Parmigiani Fleurier, uno dei produttori più profilati di parti e lavori del settore dell’orologera, celebra presto anche il suo ventesimo anno di orologiaio.
    Vi presentiamo qui oggi, il tonda Quator con il calendario retrogrado, che rappresenta il diciassettesimo movimento di manifattura, della Parmigiani Fleurier.

    Il nuovo calibro PF 339, che Parmigiani Fleurier ha fatto incorporare nel Tonda Quator, è stato sviluppato sulla base del movimento automatico PF 331 con l’aggiunta del modulo aggiuntivo del calendario annuale retrogrado. Il movimento che prevede una riserva di carica di circa 50 ore al giorno è stato decorato con gusto, come già di abitudine della Parmigiani Fleurier. Il calibro funziona ad una frequenza di 4 Hz ed è visibile attraverso il vetro zaffiro.
    Con il tonda Quator della Parmigiani, il proprietario di quest’orologio una volta all’anno ha il contatto diretto con la meccanica del calendario retrogrado. Dovuto alle diverse lunghezze dei mesi, la data viene regolata automaticamente. Un’eccezione è il mese di febbraio, che quest’orologio lo tratta sempre come se avesse 29 giorni – indipendentemente dal fatto se ci troviamo in un anno bisestile o meno.
    La struttura del quadrante è la seguente: La data è indicata da una lancetta montata al centro con una punta rossa. Il giorno della settimana è visibile sulle ore 9:00, il mese sulle ore 3:00. Come complemento alla visualizzazione del calendario, il Tonda Quato offre anche attraverso un display la visualizzazione delle fasi lunari, che deve essere corretto solo una volta in 120 anni. Però il fatto veramente particolare è che la fase lunare viene mostrata sia per l’emisfero mondiale nord che per il sud. Il quadrante si presenta, a seconda della versione dell’orologio, in argento o antracite, ed è disponibile con un ornamento granoso o Barleycorn.

    Il movimento del Tonda Quator misura 40 millimetri di diametro e 11,2 mm di altezza, sembra però attraverso il cinturino in alligatore (die Hermes!) più massiccio sul polso. Tuttavia, ciò può essere anche molto vantaggioso.
    Quest’orologio è offerto dalla Parmigiani Fleurier in rosa o in oro bianco.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Risposta
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Cancella